L’accordo tra Google e il fisco britannico finisce sul tavolo della Commissione europea. Era valso un maxi-sconto sulla cartella esattoriale

La Commissione europea valuterà l’accordo tra Google e il fisco britannico. Come riporta l’Ansa, l’accordo fiscale tra Google e Gran Bretagna, che è valso al colosso del web un maxi-sconto sulla cartella esattoriale, finisce sul tavolo dell’antitrust europeo.

La Commissione Ue ha ricevuto una lettera di un membro del National Scottish Party e ora esaminerà il tipo di questioni sollevate e valuterà il da farsi, spiega l’Ansa: “è troppo presto per dire quale sarà il prossimo passo”, ha detto il portavoce della commissaria alla concorrenza, Margrethe Vestager.

Le questioni che riguardano il fisco, spiegano gli esperti all’Ansa, sono strettamente nazionali, e questo vale ancora di più per gli accordi stretti tra autorità e aziende. A meno che non vi sia un ‘tax ruling’ specifico, cioè un accordo a monte che rischia di essere discriminatorio per gli altri.

Margrethe Vestager (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Usigrai denucia: tutto fermo per un “mortificante totonomine”, serve scatto di orgoglio di ad e CdA

Fisi, presentati a Milano i tre Mondiali di Fassa 2019, Anterselva 2020 e Cortina 2021. Roda rilancia: portiamo le Olimpiadi in Italia

NOVITA’: La classifica internazionale dei brand automobilistici più attivi sui social e dei post più condivisi a settembre