Mercato

29 gennaio 2016 | 16:47

Contenuti sempre più personalizzati e soluzioni mobile first tra i trend 2015 che torneranno nel 2016, secondo Moving Content

Contenuti sempre più personalizzati, come chiave decisiva per attrarre un pubblico nuovo, con il vestito adatto a ogni tipo di device. E’ uno dei top trend, secondo Moving Content, che hanno chiuso il 2015 e in egual modo, aperto il nuovo anno con cui brand ed editori dovranno fare i conti. Perché il mercato tende a privilegiare soluzioni “mobile first”, con un pubblico sempre più esigente.

Social Networks e Motori di ricerca (nel secondo caso si potrebbe parlare al singolare, il solo Google) sono i nuovi soggiorni dove leggiamo le notizie, guardiamo video, ci intratteniamo e giochiamo, spiega una nota. Ecco quindi i luoghi per eccellenza dove concentrare la propria comunicazione e dove attrarre nuovi utenti/clienti. Che lo scopo sia portarli a leggere una notizia o comprare un prodotto, fare una scommessa o acquistare un biglietto, poco importa.

Il fine è quindi buttare un’esca efficace in quel mare infinito che è la rete per portarli esattamente lì dove vogliamo. Missione tutt’altro che semplice: l’offerta è vastissima, confusa, la filiera produttiva praticamente infinita.

Ecco perché nel luglio del 2015 è nata una nuova società di nome Moving Content, contenuti in movimento.

Una start up italiana che si propone come supporto editoriale, tecnico e di marketing per editori e brand in questo arduo percorso. Le forti sinergie interne fra questi reparti permettono a Moving Content di sviluppare prodotti digitali innovativi, mantenendo al centro dell’attenzione le esigenze dell’utente e l’interazione con esso, grazie alla raccolta e gestione continuativa dei dati profilati. Non a caso il claim è: i tuoi contenuti come, quando e dove vuoi.

La nuova azienda vanta in realtà un’esperienza di oltre 25 anni con i principali editori italiani: al suo interno infatti ha acquisito le testate e i service editoriali di DataSport e LoSpettacolo. Tra i loro clienti, big come SportMediaset, La Stampa, Il Sole 24 Ore e Mondadori. Moving content fornisce a questi clienti notizie, live, video (dirette streaming e highlights), contenuti ad hoc e on demand, guida tv. con il più grande database italiano di programmi televisivi, “speciali” chiusi e responsive, gestione autonoma di siti e profili Social.

La forza della proposta infatti è proprio la sinergia tra l’offerta editoriale e quella tecnica/informatica, ormai sempre più prioritaria. I formati internet responsive realizzati da Moving Content abbattono le barriere dello spazio e del tempo, rendendo i contenuti digitali disponibili su tutti i device (smartphone, tablet e desktop) in qualsiasi momento e luogo desiderato.

Un’offerta che ha ingolosito quindi, non solo gli editori, ma anche i brand, sempre più affamati di contenuti precisi ed efficaci per parlare direttamente al loro pubblico. Per esempio, Bwin ha affidato a Moving Content un portale di contenuti sportivi di approfondimento e alta qualità, con infografiche di altissimo livello, per attrarre nuovi scommettitori attraverso notizie ben indicizzate sui motori di ricerca e da pubblicare sui profili ufficiali dell’azienda.

O ancora, H3G ha lanciato sul mercato in partership proprio con DataSport due nuove App: “Diretta Calcio”, dedicata ai principali campionati di calcio italiani e stranieri e “Calcio Dilettanti”, un’innovativa piattaforma partecipativa sul calcio delle serie dilettantistiche e giovanili.

Una nuova via di comunicazione, senza limiti e confini, che mira a vestire al meglio i tuoi contenuti, per farli ricevere al tuo pubblico dove, come e quando vuoi appunto