New media

03 febbraio 2016 | 17:15

Sempre più connessi da mobile e attivi sui social. La fotografia degli utenti web scattata dal report ‘Digital in 2016′ di We are Social (INFOGRAFICHE)

Sempre più connessi da smartphone e sempre più social, con una spiccata predilezione per Facebook e WhatsApp. Questo il dato che emerge dal ‘Digital in 2016′, il report pubblicato da We are Social ricostruendo lo scenario digitale globale con le analisi dei dati raccolti in più di 240 paesi e offrendo una visione sulla diffusione di internet, il ruolo del mobile, l’utilizzo dei social media e i dati sugli acquisti online.

A livello globale tutti i dati di utilizzo rivelano un segno più rispetto al 2015, quando erano 3 miliardi le persone ad accedere a internet. Oggi sono 3,4 miliardi le persone connesse, con una penetrazione del 46% sul totale della popolazione mondiale, contro il 42% del 2015, e 2,3 miliardi (contro i 2 del 2015) gli account attivi sui social. Andando nello specifico quindi, il numero degli utenti internet totali è cresciuto del 10%, come del 10%, corrispondente a 219 milioni di unità, è cresciuto il numero di utenti attivi sui canali social.

Il numero di persone che accedono alla rete da mobile è salito del 4%, corrispondente a 141 milioni di persone. Mobile che si conferma la via privilegiata per accedere ai social: +283 milioni di persone, in crescita del 17%. I dati, spiega il rapporto, confermano una tendenza a navigare sempre meno usando il computer (56%, -9% rispetto al 2015), sostituito principalmente dallo smartphone, preferito dal 39% (+21% sul 2015).

Facebook è il canale social più frequentato, con oltre 1,5 miliardi di utenti attivi; Instagram ne conta 400 milioni e Twitter 320. Cresce l’uso dei servizi di messaggistica istantanea, con whatsapp che ha da poco raggiunto il traguardo del miliardo di utenti, Faceboom Messenger, usato da 800milioni di utenti (300 in più rispetto al 2015) e Snapchat che ha raddoppiato la base utenti, salendo a quota 200 milioni.

Passando ad analizzare la situazione nel nostro Paese, sono 37 milioni gli utenti attivi su internet, in crescita di 6 punti percentuali sul 2015, e il 79% di chi usa la Rete lo fa giornalmente. La percentuale di chi accede al web da mobile è salita del 5%, mentre è cresciuta del 3% quella degli accessi complessivi (desktop+mobile).

Sul fronte social, sono in 28 milioni gli utenti italiani attivi, e anche da noi, come del resto succede negli altri paesi analizzati, il mobile è considerata la via prefelenziale per accedervi. Mentre nel 2015 erano in 22 milioni ad andare su Facebook and co. usando gli smartphone, oggi sono in 24 milioni a farlo.
Il social di Zuckerberg resta lo strumento più utilizzato in Italia, con una penetrazione del 33%, seguito da WhatsApp e Facebook Messenger, al secondo e terzo posto. Alle loro spalle si piazza Instagram, con una penetrazione del 12%, raddoppiata rispetto al 2015, così come Twitter.

Il report fornisce anche dei dati sugli acquisti online: risulta del 48% la percentuale di persone che hanno comprato un prodotto o un servizio online negli ultimi 30 giorni (23% da mobile), mentre sale al 56% il dato su chi ricerca informazioni sui prodotti prima di procedere con l’acquisto.

Sfoglia qui l’intero report: