08 febbraio 2016 | 17:08

Contro il parere della figlia Shari, il magnate novantaduenne Sumner Redstone lascia la guida della corporation Cbs a Leslie Moonves e quella di Viacom a Philippe Daumann

di Paola Cavaglià - Il presidente esecutivo Sumner Redstone, 92 anni, ha lasciato il suo posto a Leslie Moonves, 66 anni, che manterrà anche gli attuali incarichi di amministratore delegato e president Cbs.
Redstone – che controlla l’80% delle azioni con diritto di voto di Cbs e Viacom attraverso la holding di famiglia, National Amusement e il cui patrimonio è stato valutato nel 2014 del valore di 6,2 miliardi di dollari – rimarrà presidente onorario del network tivù.

Sumner Redstone

Sumner Redstone

Leslie Moonves

Leslie Moonves

Redstone si è inoltre dimesso dopo oltre trent’anni dal ruolo di executive chairman di Viacom Inc.- proprietaria fra gli altri di Mtv, Nickelodeon e Paramount Pictures- lasciando la poltrona a Philippe Daumann, già president e ceo della società.

Philippe Daumann

Philippe Daumann

La nuova nomina è stata apertamente osteggiata da parte di Shari Redstone, figlia 61enne del magnate, che ricopre il ruolo di vice chairman di Viacom e che si è detta a favore di una ‘voce indipendente’ alla guida del gruppo.
Di fatto al momento è stabilito che alla morte di Sumner Redstone le due aziende saranno gestite da 7 fondi azionari, in cui sono coinvolti Shari Redstone e il capo esecutivo di Viacom, Philippe Daumann.
Erano mesi che Redstone subiva pressioni da più parti perché lasciasse il suo ruolo a causa dei timori sulla sua salute e sulla sua efficacia nel dirigere l’azienda in un futuro digitale, e a ciò si è aggiunta più recentemente l’azione legale sulle sue capacità mentali avanzata dalla sua ex compagna, Manuela Herzer, 52 anni, allontanata lo scorso anno dalla famiglia.
Ai nuovi vertici la responsabilità di dare nuovo impulso al business e alla raccolta pubblicitaria delle due società, che hanno un valore di mercato congiunto di circa 40 miliardi di dollari e di cui il valore delle azioni di classe b è sceso lo scorso anno rispettivamente del 45% per Viacom e del 15% per Cbs.