08 febbraio 2016 | 16:57

In edicola arriva l’edizione italiana di Cyclist, mensile di Edisport dedicato alla passione per la bicicletta. Piero Bacchetti: magazine innovativo, rivolto a sportivi, amatori e simpatizzanti

di Roberto Borghi – Tutto quello che gira attorno al ciclista e non alla bicicletta. E’ questo il senso del mensile Cyclist che Edisport manda in edicola e in digitale dal 18 febbraio in linea con le sue altre 14 riviste dedicate alle passioni sportive e motoristiche.

La copertina del primo numero di Cyclist

La copertina del primo numero di Cyclist

Cyclist – edizione italiana della rivista edita dall’inglese Dennis Publishing con cui Edisport pubblica anche Evo – propone un taglio diverso al mondo delle biciclette come sottolinea il claim ‘The thrill of the ride’. “Ne parliamo in chiave moderna rivolgendoci a sportivi, amatori e simpatizzanti che sta entrando prepotentemente anche nella vita urbana”, dice il presidente del gruppo Piero Bacchetti.

Piero Bacchetti, a sinistra, e Aldo Ballerini

Piero Bacchetti, a sinistra, e Aldo Ballerini

Diretto da Aldo Ballerini, Cyclist va in edicola dieci volte l’anno a metà mese al prezzo di 6 euro partendo con una tiratura di 60mila copie. “Per la copertina del primo numero abbiamo scelto una foto in cui prevale nettamente la bellezza del panorama lasciando al ciclista un ruolo da comprimario perchè vogliamo trasmettere proprio l’idea di essere un giornale che aiuta a vivere bene al meglio la passione della bicicletta, da tusrista, da sportivo da persona attenta alla propria salute e all’ambiente”, dice Ballerini.

Sei sono le grandi tematiche affrontate da Cyclist: turismo, prove, scienza, e-bike, storie e aziende & stile. “Prevediamo di fare poca tabellare su questo magazine perchè ci concentreremo su iniziative tailor made”, spiega il responsabile della concessionaria del gruppo Comedi, Paolo Trevisan, che precisa: “il magazine stesso sarà realizzato sulle esigenze del mercato, non markette ma dando la massima attenzione alle sollecitazioni che riceveremo”. Le ruote di Cyclist gireranno anche grazie a inizitive speciali e native advertising realizzato sul nuovo sito Cyclist-magazine.it e sui suoi social.

Paolo Trevisan

Paolo Trevisan