11 febbraio 2016 | 11:49

In 10,7 milioni hanno seguito la seconda puntata del Festival, con una share quasi del 50%. Solo Bonolis nel 2005 aveva fatto meglio

E’ ancora boom di ascolti per Sanremo. La seconda serata del festival condotto da Carlo Conti è stata seguita ieri sera in media da 10 milioni 748 mila telespettatori pari al 49.19%. Un risultato che migliora di circa 700 mila spettatori e di otto punti di share quello dello scorso anno, quando la seconda serata del festival ottenne in media 10 milioni 91 mila telespettatori pari al 41.67% di share.  E’ il più alto dal 2005: bisogna infatti risalire all’edizione condotta da Paolo Bonolis per trovare un dato più alto (in media il 52.80%).

Secondo quanto si legge sull’agenzia Ansa, la prima parte della serata è stata seguita da 12 milioni 390 mila spettatori con il 49.19% di share, la seconda da 6 milioni 325 mila con il 53.89%. L’anteprima del festival, Sanremo Start, ha avuto un seguito di 9 milioni 816 mila persone pari al 34.60%. L’ultimo segmento, Sanremo Net, ha avuto 6 milioni 357 mila e il 54.03%. Nel 2015 la prima parte della seconda serata aveva raccolto 11 milioni 13 mila spettatori e il 40.64% di share, la seconda 6 milioni 519 mila con il 50.01%.

Bene anche gli ascolti del Dopofestival di Sanremo, seguito in media da 2 milioni 133 mila spettatori e il 41.04%, migliorando la performance dell’esordio (2 milioni 97 mila spettatori con il 40.15%).

Sul fronte social, nelle prime due serate del Festival sono già stati postati 1,2 milioni di tweet, visualizzati complessivamente oltre 100 milioni di volte. Nello specifico, durante la serata di ieri sono stati 603.200 i cinguettii, 83.600 gli autori unici e 478.000 i tweet visti almeno una volta (audience). In totale sono stati visti 52,5 milioni di volte (Impression). Secondo i dati Nielsen sulla Social TV il picco si è registrato alle 21,44 con 7.255 cinguettii lanciati da 6.034 utenti al momento dell’arrivo sul palco del maestro Beppe Vessicchio per dirigere il brano cantato da Patty Pravo.

In termini di composizione demografica delle audience su Twitter (persone che hanno letto almeno un tweet) i dati sono in linea con quelli della prima serata e vedono una prevalenza di uomini (il 56%). I Millennials (gli under 34) sono il 60% e, ancora piu’ nel dettaglio, il 25% degli utenti che ha letto almeno un tweet è compreso nella fascia di eta’ 18-24 anni.

Durante la serate, l’hashtag #sanremo2016 e’ stato citato in oltre 416.000 tweet, dato in crescita del 65% rispetto alla seconda serata dell’edizione 2015. Ugualmente in crescita il numero di tweet (+44%) e le impression generate (+29%).