12 febbraio 2016 | 18:42

Rcs MediaGroup smentisce cessioni e aumento di capitale: nel piano industriale esplicitati con chiarezza gli indirizzi strategici

Rcs MediaGroup smentisce la possibile cessione della Gazzetta dello Sport e del Corriere della Sera. Una mossa decisa dal gruppo milanese per tranquillizzare il mercato e in particolare gli investitori stranieri dopo le ipotesi di vendita dei quotidiani e di sconvolgimenti nella compagine azionaria avanzati da Lettera 43 e dal Foglio.

“La Società ricorda” – si legge nel comunicato – “che ha presentato il nuovo Piano Industriale 2016-2018 in data 21 dicembre 2015. In tale Piano sono esplicitati con chiarezza gli indirizzi strategici del Gruppo, che non implicano la cessione di testate italiane o spagnole”.

Nella foto, da sinistra Maurizio Costa e Laura Cioli, presidente e ad di Rcs MediaGroup

Rcs MediaGroup sottolinea poi che “procedono le attività di Piano, la cui esecuzione non contempla un aumento di capitale” e che “la trattativa con le banche per ridefinire le condizioni del finanziamento procede secondo le modalità e le tempistiche previste, con l’obiettivo di pervenire a un accordo nel corso del mese di marzo”.

Infine il gruppo comunica i primi dati del 2016 sulla raccolta pubblicitaria, “con gennaio migliore rispetto al trend previsto a Piano e in crescita del 5% rispetto all’anno precedente”.