17 febbraio 2016 | 16:38

Togliere la pubblicità dai programmi per bambini su tutte le emittenti televisive, pubbliche e private. La proposta di M5S a tutela dei minori

‘Spegniamo la pubblicità nella tv dei bambini’: è lo slogan con cui Roberto Fico, presidente della commissione di Vigilanza della Rai e membro del direttorio M5s insieme alle deputate Dalila Nesci e Mirella Liuzzi ha presentato alla stampa la proposta di legge del Movimento Cinque Stelle in materia di tutela dei bambini nell’ambito delle comunicazioni commerciali audiovisive.

“La tv può dare grandi opportunità nello sviluppare il senso critico dei bambini, trasferire opportunità, apprendimento culturale, ma bisogna essere attenti a normare il rapporto fra tv e minori”, ha spiegato il parlamentare grillino. “Un bambino non può assolutamente essere considerato un consumatore, deve essere osservata la sua integrità fisica, psichica e morale”.

Roberto Fico (foto Olycom)

Roberto Fico (foto Olycom)

Il ddl in due soli articoli, spiega Ansa, andrebbe a sostituire le parti relative nel testo unico dei servizi di media audiovisivi e radiofonici, vuole vietare a tutte le emittenti televisive, pubbliche e private, di inserire qualunque pubblicità durante le funzioni religiose e all’inizio, durante o al termine di programmi contenitori rivolti ai bambini fino a 10 anni, e fare divieto di trasmettere spot in cui siano presenti minori fino a 13 anni.

Stop alla pubblicità nei programmi per bambiniCosa prevede la proposta di legge del M5S su pubblicità e minori:1)…

Pubblicato da Roberto Fico su Mercoledì 17 febbraio 2016