19 febbraio 2016 | 17:41

Presto la pubblicità anche su Messenger, scrive TechCrunch. Ma solo da parte delle aziende con cui si chatta. Facebook risponde: no ai messaggi indesiderati

La pubblicità potrebbe arrivare anche su Messenger di Facebook. Ma solo adv delle aziende con cui si chatta. Come riferisce l’Ansa, a riportare l’indiscrezione è il sito specializzato TechCrunch, basandosi su di un documento che la compagnia di Mark Zuckerberg avrebbe inviato ad alcuni grandi inserzionisti, e in cui si fa riferimento al lancio degli spot nel secondo trimestre di quest’anno. Stando al documento, le aziende potranno inviare messaggi pubblicitari solo agli utenti con cui hanno avuto una conversazione in chat.

Mark Zuckerberg (foto Olycom)

Nel testo, sempre secondo quanto riportato dall’Ansa, si raccomanda alle imprese di iniziare a interagire con gli utenti, in modo da poter mostrare loro le inserzioni quando la novità sarà introdotta.

Nel documento si nota inoltre che Facebook ha già lanciato un indirizzo web corto, fb.com/msg/, con cui si può aprire istantaneamente una conversazione in chat con un’azienda.

“Il nostro scopo con Messenger è creare un’esperienza coinvolgente di alta qualità per gli 800 milioni di utenti nel mondo, e questo include assicurarsi che le persone non ricevano messaggi indesiderati di alcun tipo”, ha detto un portavoce di Facebook a TechChrunch senza confermare l’indiscrezione.

La frase sembra voler rassicurare gli utenti che, se anche ci saranno pubblicità, non saranno completamente indesiderate. Questo proprio perché gli spot riguarderanno aziende con cui si è avuta una conversazione volontaria in chat.