22 febbraio 2016 | 18:01

L’operatore telefonico Tre al lavoro con la compagnia israeliana Shine per bloccare le pubblicità indesiderate di Google sulle sue reti mobili in Italia e Regno Unito

Gli operatori di telefonia mobile Tre Italia e Three Uk tramano per mettere fuori gioco l’advertising di Google sulle loro reti. Per farlo, scrive il Wall Street Journal, starebbero sviluppando un moderno sistema di ad blocking con l’aiuto della compagnia istraeliana Shine Technologies.

“Non vogliamo che i nostri clienti debbano pagare per il traffico dati generato da mobile advertising”, ha dichiarato Tom Malleschitz, chief marketing officer di Three Uk. “Pubblicità non rilevanti ed eccessive via mobile annoiano il cliente e pregiudicano in negativo la sua percezione dell’esperienza complessiva sulle nostre reti”.

Li Ka-shing

La piattaforma elaborata da Shine è in grado di bloccare l’advertising, anche quello operato da Alphabet, la holding di Google, come, per esempio il display adv e i video adv su browser o app, che sono alla base del modello di business delle major della Silicon Valley, spiega il Wsj.

Sia Tre Italia sia Three Uk sono di proprietà di Ck Hutchison Holdings, che è controllata dal miliardario asiatico Li Ka-shing.