Editoria, Editoria

23 febbraio 2016 | 18:15

La stampa fonte di informazione scelta dall’85% degli italiani nel 2015. Aumentati del 4,3% i lettori delle edizioni digitali dei periodici. I dati Audipress (INFOGRAFICHE)

Ogni mese l’85,8% della popolazione italiana (di 14 anni e oltre) sceglie almeno un titolo stampa, in un percorso di ricerca e scoperta che coinvolge anche la fruizione della stampa in versione digitale. Questo il dato che emerge dall’ultima edizione dell’indagine Audipress, pubblicata il 23 febbraio 2016, che conferma il ruolo della stampa (su carta o digitale) come fonte di informazione per 45,5 milioni di italiani.

Su carta o digitale ogni giorno si raggiungono quasi 29 milioni di letture per i quotidiani (per 18.713.000 lettori), con una quota di 2 lettori su 3 ad alta frequenza di lettura. Ogni settimana sono più di 28 milioni le letture di testate settimanali (per 16.220.000 lettori) e ogni mese sono quasi 31 milioni le letture di testate mensili (per 15.845.000 lettori), con una quota di lettori di digital edition in aumento (+4,3%) per i periodici nel complesso.

Nota Metodologica: I dati Audipress 2015/III sono il risultato dell’indagine ufficiale per la lettura della stampa quotidiana e periodica in Italia, condotta su un campione rappresentativo della popolazione italiana di 14 anni e oltre. Per questa edizione sono state eseguite 47.410 interviste personali, condotte con il sistema Capi Doppio Schermo, lungo un calendario di rilevazione di 38 settimane complessive, dal 12 gennaio al 13 dicembre 2015. Gli Istituti esecutori del field sono Doxa ed Ipsos; il disegno del campione e l’elaborazione dei dati sono stati effettuati da Doxa; i controlli sono a cura di Reply.

Per ulteriori dettagli metodologici si rimanda al sito www.audipress.it

- Leggi o scarica i commento Audipress (.pdf) e i dati di scenario (.pdf)

- Leggi o scarica le tabelle con lo scenario 2015/III (.xls)