24 febbraio 2016 | 15:21

Utile netto a 30 milioni di euro nel primo semestre 2015/2016 per la Juventus. Il bilancio del club bianconero

Nel primo semestre dell’esercizio 2015/16, Juventus F.C. ha conseguito un utile netto di 30,3 milioni di euro, risultato che si confronta con una perdita di 6,7 milioni riportata nell’analogo periodo dell’esercizio precedente.
I ricavi, si legge in una nota ripresa dall’agenzia DowJones, sono cresciuti del 30,9% a/a a 204,5 milioni di euro, mentre l’Ebit si è attestato a 38,1 milioni (2,4 mln in 1* sem 14/15). I costi operativi sono inoltre aumentati del 17,6% su base tendenziale a 140,4 milioni. Anche la voce ‘ammortamenti, accantonamenti e utilizzi di fondi’ vede una crescita del 6,7% su base annua a 36,7 milioni. Il patrimonio netto della società bianconera si è inoltre rafforzato a 75 milioni (+68,2% a/a), mentre l’indebitamento finanziario netto è cresciuto a 197,3 mln (+4,5%).

Nella foto, da sinistra: Fabio Paratici, direttore sportivo della Juventus; Pavel Nedved, vice presidente; e Andrea Agnelli, presidente (foto Olycom)

Per quanto riguarda l’outlook, la società prevede di chiudere in perdita l’attuale esercizio e ricorda inoltre che tale risultato sarà influenzato da un complessivo incremento dei costi relativi alla gestione sportiva e dalle possibili variazioni – anche rispetto ai ricavi attesi – legate ai risultati sportivi effettivamente conseguiti in Italia e in Europa.