02 marzo 2016 | 17:14

Il cinema indipendente si ritrova a Matera

di Natalia Lombardo – Il cinema indipendente si sposta a Matera, città piena d’arte e di storia che, di per sé, è un set a cielo aperto, oltre ad essere Capitale Europea della Cultura 2019. Quest’anno si svolgerà nella città lucana il 5° Meeting internazionale del Cinema indipendente, dal 9 al 13 marzo presso il Conservatorio E.R. Duni. Un’agenda fitta di incontri alternati ad anteprime di film.

Il meeting è promosso dall’associazione Giovani produttori cinematografici indipendenti (Agpci), dall’Anec e dall’Agis con le loro sedi regionali di Puglia e Basilicata e, per la prima volta, fra i promotori è stata chiamata la Fice, Federazione italiana Cinema d’essai.

È un’occasione per i produttori indipendenti, e anche per registi e autori, perché entrino in contatto e si mettano in relazione, in quello che Marta Capello, presidente Agpci, descrive come un mondo “frammentato, composto da società piccole che non comunicano fra loro”. Infatti durante il meeting i produttori potranno presentare in 15 minuti il loro lavoro in un rapido ‘market pitch’.

Il cinema indipendente conta anche sul disegno di legge per la riforma del cinema presentato dal ministro Franceschini ma “ancora non discusso con le categorie”, fa notare Capello, che comunque prevede incentivo del 40% per chi produce e distribuisce autonomamente.

Il programma del meeting, presentato nella sede dell’Agis a Roma, è fittissimo, con incontri tematici da mercoledì 9 marzo a domenica 13, su argomenti come le start up per i giovani (e anche i cortometraggi come trampolino di lancio), le proposte di legge, la sostenibilità, infatti la kermesse è ‘green’. Le anteprime dei film indipendenti in programma sono 15, offerte gratuitamente al pubblico e alla città nelle sale come il cinema Comunale (che è privato) e la sala Al Piccolo. Si va da ‘La Macchinazione’ di David Grieco con Massimo Ranieri nel ruolo di Pasolini ad ‘Abbraccialo per me’ di Vittorio Sindoni con Stefania Rocca e Vincenzo Amato, o ‘Montedoro’ di Antonello Faretta. Con il cinema ‘ritrovato’ di Buster Keaton. E alla fine ci sarà una visita ai Sassi di Matera, che sono stati il set di tanti film, come ‘Il Vangelo Secondo Matteo’ di Pasolini, o ‘The Passion’ di Mel Gibson e altri.

Tra l’altro esiste una ricca cineteca lucana e ieri Alberto Versace, che è anche direttore di Area per l’Agenzia della Coesione territoriale, ha annunciato un progetto con la Direzione cinema del Mibac per la “digitalizzazione del materiale filmico antico”.

- Leggi o scarica il programma completo della manifestazione (.pdf)