02 marzo 2016 | 17:51

A giugno il bilancio dell’Unità, dopo un anno dal ritorno in edicola. Smentite le cifre circolate che mettono in dubbio la tenuta patrimoniale della società

Basta fango durante la fase rilancio de l’Unità: la società smentisce le cifre circolate sul bilancio, che sarà presentato a fine giugno. Così una nota di Unità Srl, la società editrice del quotidiano fondato da Antonio Gramsci e diretto da Erasmo D’Angelis, che ricorda: “eravamo ben coscienti che durante tutta la fase del rilancio di uno dei più importanti e storici quotidiani italiani ci sarebbero stati attacchi duri e violenti da parte di molti. Nonostante fossimo preparati, è arrivato il momento di dire basta a questi continui attacchi”.

“Da alcuni giorni – scrive l’Unità - è ripresa la pubblicazione su alcuni organi di stampa di vari articoli che mettono in discussione la tenuta patrimoniale della società, i rapporti tra i soci e le prospettive di buona finalizzazione della gara per l’acquisto de l’Unità”.

Erasmo D'Angelis

Erasmo D’Angelis (foto Olycom)

“Smentiamo categoricamente tutte le cifre che sono circolate circa lo stato economico della società, che presenterà il suo bilancio alla fine di giugno, ovvero dopo un anno dal ritorno in edicola del giornale”, conclude la nota.