03 marzo 2016 | 18:09

La Rai non riesce a parlare con i giovani, dice il presidente Monica Maggioni. Ha ragione Verdelli, dobbiamo colmare un gap che è generazionale ma anche digitale

“L’informazione Rai è in ritardo? Verdelli ha sollevato alcune questioni che ci sono. Noi non riusciamo a parlare con il pubblico tra i 15 e i 35 anni. C’è bisogno quindi di colmare un gap che è generazionale ma anche digitale”. Lo ha detto la presidente della Rai, Monica Maggioni, rispondendo ai cronisti a margine della presentazione delle inchieste finaliste della quinta edizione del Premio Roberto Morrione.

Monica-Maggioni-olycom

Monica Maggioni (foto: Olycom)

“Dal punto di vista dell’informazione, è come se l’orologio della Rai si fosse fermato nel ’900. Questo è evidente, è proprio un problema tecnico. Nei fatti siamo in un altro secolo e in un’altra civiltà”. Queste le parole pronunciate in audizione in Commissione Vigilanza dal direttore dell’offerta informativa Rai, Carlo Verdelli, cui si riferisce il commento di Monica Maggioni.