La qatariota BeIn compra Miramax, il colosso hollywoodiano di ‘Pulp Fiction’ e ‘Non è un paese per vecchi’

BeIN Media Group, compagnia qatariota che gestisce canali sportivi e cinematografici in 24 paesi tra Medio Oriente, Africa, Europa e Stati Uniti, Hong Kong e Australia, ha acquistato gli studi Miramax, il colosso hollywoodiano che nel suo catalogo con oltre 700 titoli annovera pellicole famosissime, da ‘Pulp Fiction’ a ‘Non è un paese per vecchi’, e ha in bacheca 68 Oscar.

Gli studi furono fondati nel 1979 dai fratelli Bob e Harvey Weinstein, che rivendettero nel ’93 alla Walt Disney per 60 milioni di dollari. Nel 2010 il passaggio per più di 600 milioni di dollari alla cordata di investitori guidata dal magnate immobiliare Ron Tutor, che includeva Colony Capital e la Qatar Investment Authority, alle quali Tutor cedette successivamente la sua quota. E ora questo nuovo passaggio di mano, anche se al momento non  è stato reso noto l’importo dell’acquisizione.

Nasser Al-Khelaifi (foto Olycom)

“Siamo felicissimi di avere conseguito questo obiettivo chiave nella nostra strategia”, ha commentato Nasser Al-Khelaifi, presidente e amministratore delegato di beIN Media Group, che è anche presidente della squadra di calcio francese Paris Saint-Germain, con partecipazioni in banche e gruppi, tra i quali Volkswagen, Walt Disney, Barclays, Harrods. “Ci auguriamo di poter espandere la nostra produzione cinematografica e televisiva, ampliando le nostre capacità di distribuzione e rafforzando la nostra posizione”, ha invece commentato Steve Schoch, ceo di Miramax.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Erdogan al parlamento di Ankara: l’omicidio di Khashoggi è stato premeditato

Rai: il Pd chiede il controllo delle schede per l’elezione di Foa alla presidenza di Viale Mazzini

Condé Nast lancia la sua Talent Social Agency con 27 influencer italiani e internazionali