03 marzo 2016 | 17:35

Cambio ai vertici di Philip Morris International: Guido Paolucci nominato direttore hr per la funzione corporate affairs e Salvatore Melesa promosso al ruolo di director is business engagement r&d and operations

di Emanuele Bruno – Promozioni e avanzamenti in Philip Morris International e nelle affiliate italiane sui versanti risorse umane e servizi informatici. Guido Paolucci, direttore hr di Philip Morris Italia è stato nominato direttore hr per la funzione corporate affairs di Philip Morris International (Pmi), con sede a Losanna, quartier generale del gruppo. In questo nuovo ruolo, Paolucci è chiamato a fornire un supporto dedicato alla squadra corporate affairs su iniziative strategiche ed organizzative critiche.

L’evoluzione del business legato all’introduzione in Italia, in anteprima mondiale, dei cosiddetti reduced risk products – Rrp (prodotti a potenziale rischio ridotto), ha fatto emergere la necessità di un consolidamento dei team hr, divisi finora tra Philip Morris Italia, con sede a Roma, e Philip Morris Manufacturing & Technology, con sede a Bologna. In questo contesto più ampio Paolo Le Pera, direttore hr del centro di ricerca & sviluppo Pmi, con sede a Neuchatel, è stato nominato direttore hr Italia, riportando a Eugenio Sidoli, amministratore delegato Italia. A sostituire Paolo Le Pera a Neuchatel, come direttrice hr per la funzione Ricerca e Sviluppo di PMI un’altra italiana: Simona Robotti, la quale, dopo aver diretto il Dipartimento HR per PM Manufacturing & Technology Bologna, supportando l’Azienda durante la costruzione dell’impianto di Crespellano, ritorna a Neuchatel, dove già nel 2011 aveva ricoperto la posizione di Manager Hr di PMP S.A.

Sono nel frattempo cambiate anche le posizioni apicali is delle affiliate italiane del gruppo. Da febbraio Salvatore Melesa, director is delle affiliate italiane del gruppo Philip Morris International (Pmi), è stato promosso al ruolo di director is business engagement r&d and operations, con sede a Losanna. A decorrere dalla stessa data, Priscila Bossi, Manager is solution delivery Philip Morris International (Pmi), è stata nominata director is delle affiliate italiane del gruppo, riportando anche lei all’ad Italia.

Philip Morris International Inc. (Pmi) è presente nel nostro Paese con una sede a Roma, che si occupa della commercializzazione dei brand appartenenti al gruppo e una in provincia di Bologna. L’azienda è leader in Italia nelle vendite di sigarette e trinciati; con circa 7 miliardi di euro l’anno, Philip Morris è il principale contribuente italiano alle entrate erariali.

Nel 2014 Pmi ha annunciato un investimento in Italia di circa 500 milioni di euro e 600 nuove assunzioni per la costruzione di un nuovo stabilimento in provincia di Bologna. La nuova fabbrica, giunta quasi a compimento, è destinata alla produzione su scala mondiale dei cosiddetti reduced risk products (prodotti a potenziale rischio ridotto).

La commercializzazione di iQos, la prima piattaforma Rrp, è iniziata in anteprima mondiale a Milano a fine 2014 ed è stata recentemente estesa ad altre tre città (Roma, Torino e Modena). Nel 2015 Philip Morris Italia ha firmato un accordo con il Ministero dell’Agricoltura per l’acquisto su base quinquennale di tabacco italiano per un ammontare totale pari a oltre 500 milioni di euro.