04 marzo 2016 | 18:12

Facebook accetta di pagare milioni di tasse in più nel Regno Unito, dice la società fondata da Mark Zuckerberg. Così le nostre operazioni saranno più trasparenti

Facebook pronta a pagare milioni di sterline in più di tasse nel Regno Unito. Lo rivela una nota interna della società fondata da Mark Zuckerberg, ripresa dalla Bbc, in cui si spiega la decisione di non dirottare più le entrate generate dalla pubblicità in Gran Bretagna, dove le aliquote sono più onerose (pari al 25%), verso paesi a minore tassazione come l’Irlanda. Pratica, quest’ultima, che è stata fortemente criticata dal governo di Londra.

Mark Zuckerberg (Foto: Olycom)

‘Questo cambiamento darà trasparenza alle operazioni di Facebook nel Regno Unito”, si legge nella nota di Facebook, che ha localizzato una sede in Irlanda, a Dublino, proprio per motivi fiscali, ricorda l’Agi.