10 marzo 2016 | 10:49

Wrestling: rinnovata la partnership con l’European Broadcasting Union per la trasmissione di campionati europei e mondiali

di Giorgio Greco – Rinnovato l’accordo di partnership tra L’European Broadcasting Union (EBU) e United World Wrestling (SMU) per i diritti di trasmissione esclusivi su tutte le piattaforme (radio, televisione e digitale) dei campionati europei e mondiali di SMU Wrestling. Dal 2017 al 2020 L’Unione europea di radiodiffusione sara’ il fornitore tecnico esclusivo per la diffusione degli eventi di wrestling in tutto il mondo. Il nuovo contratto copre i diritti media in Europa per sette eventi: quattro campionati europei e tre campionati del mondo. Nel 2020 i campionati del mondo non si disputano perche’ ci sono le Olimpiadi di Tokyo, un appuntamento importante per la lotta, che il CIO aveva inserito nella lista di 8 discipline da escludere, per vari motivi, dai Giochi.

Nenad Lalovic, presidente dello SMU

Le candidate ad uscire si erano poi ridotte a tre e nella votazione finale dei 126 membri del Comitato Olimpico Internazionale, la lotta era stata ripescata con 49 voti, contro i 24 di baseball/softball e 22 dello squash. “Siamo lieti di continuare la nostra eccellente collaborazione con l’EBU”, ha sottolineato Nenad Lalovic, presidente dello SMU, “perchè questo consentirà agli atleti della greco-romana, della lotta libera e delle donne di Wrestling di crescere in nuovi mercati”. Il Wrestling SMU campionati europei 2016 si disputeranno a Riga, in Lituania, dall’8 al 13 marzo.