10 marzo 2016 | 11:55

Il Tar del Lazio sospende l’esclusione dell’agenzia ‘Il Velino’ dalla stipula del contratto di acquisto di servizi giornalistici e informativi da parte del Governo

Il Tar del Lazio ha sospeso la determinazione del 30 dicembre 2015 con cui il Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria della Presidenza del Consiglio aveva escluso l’agenzia di stampa ‘Il Velino’ dalla stipula del contratto di acquisto di servizi giornalistici e informativi da parte del Governo.

Come ricorda l’Agi, la cosiddetta ‘direttiva Lotti’, varata nel giugno 2015, aveva fissato i criteri minimi secondo cui le agenzie di stampa possono accedere alla procedura di acquisto di servizi da Palazzo Chigi, ma il Consiglio di Stato ha sospeso la direttiva lo scorso febbraio.

Per questo, il Tar ritiene che sussistano i presupposti per sospendere la determina del 30 dicembre, che basandosi proprio sui criteri della direttiva Lotti aveva escluso Il Velino.Il Tar ordina inoltre al Dipartimento per l’Editoria di consegnare al Velino entro 30 giorni “copia di tutti gli atti relativi alla procedura, anche afferenti gli operatori economici selezionati”.

“Il Tar del Lazio ha individuato il 22 giugno come data in cui si chiuderà il merito sulla sospensiva. Aspettiamo, dunque, cosa ci diranno i giudici amministrativi nel merito”. Così Luca Lotti, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’editoria, ha risposto a Catanzaro ad una domanda sulla decisione.