17 marzo 2016 | 9:33

Semaforo verde per la stagione dei motori su Sky Sport: la MotoGp sceglie il magenta per la grafica e la Formula 1 scommette su interattività e storytelling per attirare nuovo pubblico (VIDEO)

di Matteo Rigamonti – La stagione motoristica che comincia domenica 20 marzo, in Qatar per la Motogp e in Australia per la Formula 1, è la più lunga di sempre, con 21 Granpremi per le monoposto a ruote scoperte (due in più dell’anno scorso) e 18 per il Motomondiale, dove Indianapolis sarà sotituita dal ritorno dell’Granpremio d’Austria con il NeroGiardini Motorrad Grand Prix von Österreich.

Per un totale di 33 weekend di gara e oltre mille ore di diretta su Sky, l’unica rete che in Italia offrirà copertura a tutti e 39 i Gp da marzo a novembre, con due canali tematici, Sky Sport F1 Hd (canale 207 del telecomando Sky) e Sky Sport Motogp Hd (208), più otto gare della Motogp in chiaro su Tv8.

Il calendario della F1

La sfida, come ha spiegato Jacques Raynaud, executive vice president per i canali Sport di Sky Italia, in occasione della conferenza stampa di lancio della stagione, è quella di far crescere i 7,1 milioni di telespettetori unici del 2015 offrendo una copertura tv sempre più all’avanguardia e in grado i portare il telespettatore nel paddock. “I motori – ha detto – sono un pilastro consolidato con numeri pazzeschi, è da tempo che non si vedeva questo tipo di crescita e ne siamo molto orgogliosi. Abbiamo investito tanto e avuto tanti successi. Numeri quasi calcistici – ha precisato – dove spiccano i 10 milioni di utenti unici per la gara finale del Motomondiale a Valencia, senza contare le visualizzazioni su Skyonline e SkyGo”.

La Ferrari 2015 di Sebastian Vettel

Per ripetere l’exploit dell’anno scorso, Sky Sport replicherà i 2 mosaici interattivi che hanno catturato da soli 1 milione di telespettatori e punterà ancora sulla tecnologia. Per esempio, nel Motomondiale, verranno potenziati lo ‘Sky Touch’, che è il touchscreen che consente di analizzare, confrontandole, le tecniche di guida di due differenti piloti, e il ‘Ghost’, ovvero la funzione in grado di sovrapporre le traiettorie. E ci sarà anche la ripresa dall’alto che tanto piace ai piloti per apprezzare l’ingresso e la percorrenza in curva.

La modalità Ghost

Una nota di colore è la nuova tonalità, magenta, scelta per la stagione 2016 di Sky Motogp e che farà da sfondo alle grafiche in sovraimpressione.

Un frame della nuova grafica magenta

Per quanto riguarda la Formula 1, invece, oltre all’interattività dello ‘Sky Pad’, il touch screen all’interno del paddock a disposizione dei giornalisti Sky Sport, debutta una nuova realtà virtuale che consente di scomporre le monoposto per scoprire le fattezze delle singole componenti come il vano motore piuttosto che i freni.

Oltre alla gara, poi, Sky Sport Motogp e Sky Sport F1 offriranno i consueti approfondimenti e servizi ispirati allo storytelling dei campioni delle rispettive discipline. Per esempio, un servizio sull’inverno di Lewis Hamilton, campione del mondo in carica con la Mercedes nella Formula 1.

Federica Masolin

Confermate le squadre in cabina di commento. Carlo Vanzini e Marc Gené per la Formula 1, con Federica Masolin padrona di casa al paddock in compagnia del campione del mondo Jacques Villeneuve e Mara Sangiorgio inviata ai box. Saranno loro a raccontare la sfida di Ferrari e Red Bull al dominio Mercedes. Mentre sarà sempre Guido Meda a cantare le gesta di Vale Rossi, Jorge Lorenzo e Marc Marquez, affiancato quest’anno da Mauro Sanchini – che sostituisce Loris Capirossi alle prese con un nuovo incarico per Dorna – e Irene Saderini in corsia box.

Marc Gené e Jacques Villeneuve

Per arricchire di competenza motoristica il racconto della Formula 1, poi, Sky Sport si avvale dell’esperienza, oltre che di un ingegnere in attività, del campione del mondo GP2 Davide Valsecchi e del pilota IndyCar anch’esso in attività per un team Dallara, Luca Filippi. E per aggiungere una nota di comicità in studio sale a bordo l’attore e presentatore Francesco Mandelli (il ‘Nongio’ di Mtv), grande appassionato di Formula 1.

La squadra di Sky Sport F1 Hd e Sky Motogp Hd al completo

Nuova anche la rubrica della Motogp affidata all’ex inviato Paolo Beltramo, che dopo 40 anni al box con lo zaino in spalla, si trasforma in opinionista per regalare aneddoti e curiosità al pubblico. E debutta al fianco di Sanchini per il commento della Moto2 il campione del mondo 125 nel 2000, Roberto Locatelli.

La Yamaha 2015 di Valentino Rossi e la Ducati di Andrea Dovizioso

‘Rossa, Rossi, Rosse’ lo slogan inventato da Guido Meda e scelto da Sky Sport per ricordare tutti gli italiani coinvolti nel mondo dei motori con velleità di vittoria: dalle Ferrari di Vettel e Raikkonen, a Valentino Rossi, passando per le Ducati di Dovizioso, Iannone e Petrucci.

L’Italia sarà rappresentata anche dai giovani talenti dello Sky Racing Team VR46, Romano Fenati, Andrea Migno e il giovane talento Nicolò Bulega in Moto 3.

Da sinistra: Andrea Migno, Romano Fenati e Nicolò Bulega

Oltre alla Formula 1 e al Motomondiale (con le classi Motogp, Moto 2 e Moto 3), Sky Sport trasmetterà nel 2016 la Gp2, la Gp3 e la Porsche Supercup. Ma anche la Indycar e il Ferrari Challenge, la Superbike su Eurosport, insieme a Motocross, 24 Ore di Le Mans e Fia World Touring Car Championship, e su Fox Sports il Campionato Mondiale di Enduro.