Nè conduttore di ‘Ballarò’, nè direttore del Tg3, dice Gianni Riotta

Né direttore al Tg3, né conduttore di Ballarò. Gianni Riotta, ospite il 17 marzo a ‘Un Giorno da Pecora’, la trasmissione su Rai Radio2 condotta da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari, nega entrambe le ipotesi. Rispondendo con ironia alle voci che lo accreditano come il più renziano fra i giornalisti: “Sì, come no, dicono che elogio Renzi perché voglio fare il direttore di Televideo”, Riotta,come riporta l’AdnKronos, sulla corsa per la poltrona da direttore del Tg3 ha detto: “Non potrei. Mio fratello Luciano è uno dei caporedattori del Tg3, non posso certo fare il capo di mio fratello. Non mi obbedirebbe mai”.

Gianni Riotta (foto Olycom)

Quanto poi ai rumors sulla conduzione di Ballarò: “Non è possibile, Gianni non potrebbe mai sostituire Giannini. Massimo sta facendo una bellissima trasmissione, lunga vita a Giannini”. Ma se glielo proponessero davvero non accetterebbe? “No. Prima perché non me lo proporrebbero, secondo perché l’anno prossimo ci sarà Giannini. E poi
è una trasmissione inventata da un giornalista, fatta da un altro giornalista, perché dovrei farla io?”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Fnsi-Usigrai-Odg: basta lottizzazione. Serve legge che liberi la Rai dai partiti

Upa e Nielsen mettono online lo storico degli investimenti adv in Italia dal 1962 a oggi

Crédit Agricole tifa Inter. Maioli a Spalletti: sponsorizziamo la Francia e vince i Mondiali, ora tocca a lei…