Mercato

18 marzo 2016 | 17:20

L’Università Cattolica di Milano festeggia i 50 anni della Scuola di Comunicazione con un convegno internazionale dedicato a Mario Apollonio e Gianfranco Bettetini

L’Università Cattolica di Milano celebra i 50 anni della rivista Comunicazioni sociali e dell’Alta Scuola in Media, Comunicazione e Spettacolo (Almed) con un convegno internazionale dal titolo: ‘E’ la vita che vi afferra e vi trascina: l’Università Cattolica e la ricerca sui media dal dopoguerra agli anni Settanta’, che si aprirà lunedì 21 marzo e continuerà martedì 22. L’iniziativa è promossa dal dipartimento di Scienze della comunicazione e dello spettacolo in collaborazione con Almed.

La Scuola di comunicazione è nata come Scuola superiore di giornalismo e mezzi audiovisivi nell’anno accademico 1961-62 a Bergamo, spiega un comunicato, sotto la conduzione di Mario Apollonio, e si è trasferita poco dopo a Milano nella attuale sede di via S. Agnese. Il progetto che si è sviluppato da allora riguardava la ricerca scientifica e la formazione professionale che il mondo cattolico voleva indirizzare ai settori del teatro, del cinema, della televisione, della pubblicità e del giornalismo.

All’evento parteciperanno ospiti di altri atenei, anche dall’estero, alcuni padri putativi della Scuola, come il filosofo Virgilio Melchiorre, che ne è stato direttore, e molti studiosi che sono stati allievi della Scuola, per poi diventarne in diversi casi docenti. Il programma sul sito dell’ateneo.

I temi del convegno metteranno al centro due figure rappresentative della Scuola: Mario Apollonio, fondatore e primo docente in Italia di Storia del teatro nell’immediato dopoguerra, e fondatore sia della Scuola sia della rivista di studi a essa collegata, l’odierna Comunicazioni sociali, e Gianfranco Bettetini, direttore della Scuola e poi della rivista dal 1996 al 2011, tra i primi docenti di cinema e di media dell’Università in Italia negli anni Sessanta, e in quegli anni – insieme a Umberto Eco – figura centrale in Italia nella fondazione della semiotica dei media.