19 marzo 2016 | 14:30

L’ad di Telecom Italia Patuano a un passo dalle dimissioni. A Recchi, presidente del gruppo, le deleghe in attesa della scelta del successore

L’amministratore delegato di Telecom Italia, Marco Patuano, sarebbe pronto a dimettersi. Secondo quanto riportano le agenzie l’ufficialità potrebbe arrivare già all’inizio della prossima settima. Indiscrezioni parlano di una buonauscita da 7 milioni di euro e della possibilità che oltre a Patuano possano lasciare l’azienda anche altri 2/3 top manager a lui vicini, come Paolo Vatellini, a capo della strategica business support officer e Mario Di Loreto, direttore People Value.

Le voci su un’uscita di Patuano, accompagnate dai rumor sui rapporti conflittuali con il presidente Giuseppe Recchi, si rincorrevano già da diverse settimane e si erano fatte ancora più insistenti dopo la visita del manager a Parigi nel quartier generale di Vivendi, primo azionista della telco con il 24,9% del capitale che, nei fatti, chiedeva discontinuità rispetto all’attuale gestione della società.

Marco Patuano

Marco Patuano

Al momento le deleghe dell’amministratore delegato verranno affidate al presidente Giuseppe Recchi fino alla scelta del successore di Patuano, che dovrebbe avvenire nel giro di poco tempo. Tra i nomi  circolati come possibili candidati ci sono quelli di Tom Mockridge, attualmente ceo di Virgin Media, Maximo Ibarra, ad di Wind, Corrado Sciolla presidente di Bt Global Services Europe, e l’ex dg Rai, Luigi Gubitosi. In un primo momento si era parlato anche di Flavio Cattaneo, ad di Ntv, che però, tramite un portavoce ha smentito le indiscrezioni circolate.