21 marzo 2016 | 18:10

Telecom Italia: Marco Patuano si è dimesso dalla carica di amministratore delegato

Marco Patuano si è dimesso dalla carica di amministratore delegato di Telecom Italia. Lo rende noto un comunicato pubblicato sul sito della compagnia specificando che l’efficacia delle dimissioni è subordinata all’approvazione da parte dei competenti organi sociali dei relativi termini e condizioni. 

Stando a quanto si legge su Ansa, il Cda che dovrebbe approvare le dimissioni e il passaggio delle deleghe al presidente Recchi dovrebbe svolgersi già domani, 22 marzo.

In mattinata un comunicato stampa emesso dalla telco su richiesta della Consob, confermava che erano in corso “trattative in stato avanzato” per l’uscita del manager, “volte a definire un’ipotesi di accordo, da sottoporre agli organi sociali competenti, avente ad oggetto la cessazione consensuale delle cariche dal medesimo ad rivestite nel Gruppo”.

Le voci sulla sua uscita imminente, dopo i rumor a mezzo stampa delle scorse settimane, erano circolate già dallo scorso sabato, insieme all’ipotesi di una buonauscita da 7 milioni di euro.

Marco Patuano

Marco Patuano

Per la sua successione diversi i nomi messi sul tavolo, da Tom Mockridge, attualmente ceo di Virgin Media, a Maximo Ibarra, ad di Wind, passando per Corrado Sciolla presidente di Bt Global Services Europe, e l’ex dg Rai, Luigi Gubitosi. In un primo momento si era parlato anche di Flavio Cattaneo, ad di Ntv, che però, tramite un portavoce aveva smentito le indiscrezioni circolate.