Manager

21 marzo 2016 | 15:47

Luca Catzola, nuovo partner di Venture Capital P101

Il fondo specializzato in investimenti in società digitali e technology driven Venture Capital P101 (tra le partecipate Cortilia, Tannico, Musement e ContactLab) chiama Luca Catzola come nuovo partner, già Carrefour e Msc Crociere, per supportare e sviluppare le società in portafoglio.

Luca Catzola

Napoletano, 48 anni, spiega un comunicato, Catzola ha un’esperienza più che ventennale negli ambiti del general management, business strategy, consumer marketing e branding. Porta le sue competenze all’interno del fondo – che ha in portafoglio realtà come Cortilia, Tannico, Musement e Contactlab – e che si distingue per la capacità di mettere a disposizione degli imprenditori di nuova generazione, oltre a risorse economiche, anche competenze e servizi necessari a dare impulso alla crescita delle aziende.

Il percorso professionale di Catzola si è sviluppato in alcune fra le più note aziende dei settori consumer goods e retail per poi proseguire nel mondo del travel con l’approdo nel gruppo Msc Crociere dove ha ricoperto dal 2012 al 2015 il ruolo di chief marketing officer internazionale, occupandosi delle attività di marketing online e offline della società. In precedenza, Luca Catzola aveva ricoperto la carica di chief marketing officer del Gruppo Carrefour Italia, di Mattel e, ancora prima, aveva avuto ruoli in area commerciale in Ferrero International, Star & Coca-Cola.

Obiettivo dell’ingresso di una figura come Catzola nel fondo di venture capital P101, conclude la nota, è quello di supportare e sviluppare le società in portafoglio, orientandone la strategia di business al fine di ottenere una maggiore performatività.

“Uno degli obiettivi di P101 è creare un network di professionisti con cui confrontarci quotidianamente,” afferma Andrea Di Camillo, Founder di P101, “e l’entrata di Luca Catzola nel fondo segue sicuramente questa direzione. Se è infatti vero che il mondo delle start-up e delle nuove tecnologie rappresenta linfa essenziale per il tessuto economico del Paese, dall’altra è altrettanto vero che le competenze dell’offline – ossia dell’azienda tradizionale – sono un patrimonio importante di cui tenere conto e da cui partire per costruire le imprese del futuro”.

“Sono molto orgoglioso di poter portare la mia esperienza e la mia visione del business in una realtà dinamica e orientata al futuro come P101,” spiega Catzola. “Credo che in questo momento caratterizzato da grande movimento e da una forte evoluzione, sia particolarmente importante mettere le competenze di mercato maturate in grandi aziende consumer a sostegno dell’innovazione – specialmente in un paese come il nostro, ricco di talenti e di opportunità che spesso non vengono sfruttate per mancanza di un bagaglio di conoscenze trasversale e versatile,” ha dichiarato Luca Catzola.