22 marzo 2016 | 10:33

Una giornata italiana per celebrare Internet. Riccardo Luna: serve un’azione della Rai per questa nuova alfabetizzazione del Paese

In occasione dei 30 anni di Internet verrà istituita una giornata dedicata alla rete. A raccontarlo è stato Riccardo Luna, ‘digital champion’ del governo, che dai microfoni i ‘Sociopatici’ di Rai Radio2 il 21 marzo ha spiegato: “Tra breve, domani o dopodomani, il presidente del Consiglio Renzi annuncerà il primo Internet day italiano. Per dire al paese che in 30 anni siamo arrivati fino a qui, ma nei prossimi tre anni dobbiamo chiudere la partita con Internet in Italia, e portare la banda ultralarga a tutti. Per questo ci aspettiamo che la Rai si impegni sul piano delle competenze digitali”.

Riccardo Luna (foto Olycom)

“Siamo uno degli ultimi paesi nel mondo per Internet perché gli italiani non lo sanno usare o pensano di poterne fare a meno”, ha detto e, richiamando il ruolo che il servizio pubblico ha avuto negli anni ’60 per l’alfabetizzazione del Paese ha aggiunto: “Oggi dovremmo rifare una cosa analoga, chiaramente con mezzi contemporanei”.

“L’ occasione di questo 30ennale ci può portare a dire: banda ultra-larga a tutti entro 3 anni e la Rai, che ad aprile approverà il suo piano industriale, finalmente un impegno vero, come fanno I Sociopatici, d’altronde”. Quale? “Volete il canone in bolletta? Aiutateci con Internet!”, ha concluso il giornalista a Radio2.