Nuovo sciopero dei quotidiani del Gruppo Caltagirone, indetto per il 24 marzo. I sindacati: il comportamento dell’editore un attacco ai diritti di tutti i lavoratori poligrafici

Dopo la protesta dello scorso 21 marzo, indetto un nuovo sciopero per il 24 marzo del settore poligrafici dei quotidiani del Gruppo Caltagirone al termine di un incontro con l’azienda, avvenuto ieri, 22 marzo. “Il comportamento del Gruppo Caltagirone è un concreto attacco ai diritti di tutti i lavoratori poligrafici e un tentativo di destrutturare il contratto nazionale”, scrivono in una nota ripresa dalle agenzie.

Azzurra Caltagirone (foto Olycom)

“L’azienda non ha rinunciato al cambio di contratto per 77 lavoratrici e lavoratori delle testate Il Gazzettino – Il Mattino – Il Messaggero”, specificano, “né alla cessione a società terze per i centri stampa di Roma e Napoli per la fornitura delle relative commesse”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Di Maio: su precariato ed equo compenso pronto al confronto con Ordine dei giornalisti

Conto alla rovescia per il debutto in Rete di First Tutorial curato da Federico Rendina

De Santis: rafforzerò Rai1 su informazione e cultura. Per promuoverle serve anche sacrificare punti di share e pubblicità