23 marzo 2016 | 16:59

Un’app per accertare la veridicità dei video e una piattaforma per registrare appuntamenti locali e aiutare i collaboratori nell’uso di strumenti digitali. Anche i progetti di Stampa e Secolo XIX tra i vincitori del bando DNI di Google

Anche le proposte di Stampa e Secolo XIX tra gli 8 progetti italiani selezionati nell’ambito di Digital News Initiative, il programma lanciato da Google per aiutare editori e organizzazioni europee con 150 milioni messi a disposizione per i prossimi 3 anni. Il bando ha visto la partecipazione di 1236 progetti provenienti da 30 paesi, e solo 128 sono stati scelti.Al momento si conosceva solo uno dei nomi dei vincitori Italiani, e cioè il sito Lettera 43, con il suo ‘FreeJourn’.

Il progetto presentato da La Stampa si chiama ’21News – Video Journalism in the 21st Century’, e riguarda, come spiega la nota stampa diffusa dai quotidiani  il potenziamento della piattaforma video attraverso un’applicazione che permette di accertare la veridicità delle immagini caricate dagli utenti, testimoni di fatti di cronaca. Un sistema con il quale  sarà possibile contribuire alla qualità del giornalismo digitale, immettendo nel sistema clip verificate. ‘Local News Digital Platform’, è invece il nome del progetto elaborato dal Secolo XIX, che verte sulla costruzione di una piattaforma digitale e analogica per gli appuntamenti locali (musica, teatri, tempo libero) e prevede la realizzazione di un sistema per addestrare i collaboratori all’utilizzo di strumenti digitali per il reporting. Il lavori per la realizzazione di entrambi i progetti avranno inizio già il prossimo aprile.

La mappa dei progetti premiati dall’iniziativa

“Consideriamo significativo il riconoscimento del Digital News Initiative Innovation Fund”, ha detto Maurizio Molinari, direttore editoriale di Itedi e direttore de La Stampa – “Faremo quanto necessario per realizzarli nel migliore dei modi, affinchè il loro successo avvalori la scelta operata dal consiglio del fondo”.