Salone Libro: prolungato fino all’11 aprile il bando per le start up digitali. La presidente della fondazione, Milella: un’occasione per mettersi in gioco

È stato prolungato fino a lunedì 11 aprile il bando del Salone Internazionale del Libro rivolto alle start up digitali. Le aziende italiane o internazionali – nate da meno di 4 anni – che esplorano nuove frontiere dell’editoria e dei contenuti creativi in formato digitale hanno ancora due settimane di tempo per presentare la candidatura e avere la possibilità di essere ospitati alla 29/a edizione del Salone, in programma dal 12 al 16 maggio per presentare il proprio progetto a potenziali investitori e a una selezione di editori, grazie a un palinsesto di incontri B2B preorganizzati.

Giovanna Milella, presidente della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura,

“L’Area Start Up del Salone è un progetto che si propone di offrire grande visibilità alle nuove iniziative imprenditoriali basate sull’innovazione, che propongano contenuti e servizi ad alto valore tecnologico in ambito editoriale”, ha spiegato Giovanna Milella, presidente della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura, parlando di un’occasione per gli imprenditori di mettersi in gioco, “per affrontare la sfida del digitale tra editoria, tecnologia e una nuova fruizione dei contenuti”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Dal 22 ottobre al via ‘Fuorilegge’, spazio settimanale di Klaus Davi su TgCom24

Panorama: dai giornalisti ribadito il no alla cessione

Selfie mortali, dal 2011 al 2017 259 decessi legati alla ricerca dello scatto perfetto