Il presidente della Vigilanza Rai e membro M5S, Roberto Fico: il Governo inganna non dicendo che con il canone in bolletta si finanziano anche i giornali

“Quanti di voi sanno che il canone Rai non sarà utilizzato solo per finanziare la televisione pubblica? Con il pagamento del canone in bolletta, infatti, i nostri soldi serviranno a finanziare anche il fondo per il pluralismo, e quindi, i giornali!  Un’operazione con l’inganno tipica di questo governo”. Lo scrive, riportato da AdnKronos, sul blog di Beppe Grillo il presidente della Vigilanza Rai Roberto Fico, membro del direttorio M5S.

In un lungo post in cui illustra “tutto quello che devi sapere sul Canone Rai in bolletta”, Fico mette in guardia: “La giostra del nuovo  Canone Rai è ormai partita e le sue scadenze sono in arrivo. Chi non ha il televisore, ad esempio, e vuole ‘scansare’ la gabella televisiva – da luglio inserita nella bolletta della luce – avrà poco più di un mese per spedire un modulo all’Agenzia delle Entrate. Il limite è al 30 aprile se vuole usare la raccomandata ricevuta di ritorno. Attenzione a fare i furbi. Se avete il televisore e dichiarate di non averlo, rischiate una condanna dagli 8 mesi ai 4 anni di carcere”.

Seguono “tutte le regole certe, le scadenze, i tranelli” illustrate con dovizia di particolari dal presidente della Vigilanza al popolo  della Rete.

Roberto Fico, deputato di M5S e presidente della Commissione di Vigilanza Rai

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Di Maio: su precariato ed equo compenso pronto al confronto con Ordine dei giornalisti

Conto alla rovescia per il debutto in Rete di First Tutorial curato da Federico Rendina

De Santis: rafforzerò Rai1 su informazione e cultura. Per promuoverle serve anche sacrificare punti di share e pubblicità