Mercato

30 marzo 2016 | 17:28

La nuova offerta di Rai Pubblicità per il Giro d’Italia 2016 declinata su tutte le piattaforme: radio, televisione e digitale

Al via il prossimo 6 maggio il 99° Giro d’Italia di ciclismo. Con oltre 200 ore di trasmissione sulla Rai, che presenta la nuova offerta commerciale di Rai Pubblicità declinata su tutte le sue piattaforme.

La 99° edizione della corsa in rosa percorrerà le prime 3 tappe in Olanda per concludersi dopo 3.383 chilometri a Torino. Tanti i campioni al via: dall’italiano Vincenzo Nibali a Valverde, Cancellara, Maika e Landa. Come sempre, Rai 3 trasmetterà la diretta della tappa a partire dalle ore 15.00 fino alla conclusione della stessa in simulcast con RaiSport e Rai.tv.

Le immagini sono tutte in HD e oltre dalle postazioni fisse sono garantite da 4 elicotteri e 1 ponte aereo per le riprese dall’alto e 10 moto per le riprese su strada. Previsto lo slowmotion che accompagnerà il telespettatore direttamente al fianco dei ciclisti. A seguire la trasmissione il Processo alla tappa in cui sono analizzati i temi della corsa appena conclusa. La giornata di RaiSport prevede, inoltre, Anteprima Giro e Giro Mattina con le immagini esclusive della partenza, TGiro in onda alle ore 20.00 con interviste e servizi e Giro Notte in cui viene proposta una sintesi della corsa in seconda serata.

Vincenzo Nibali

La presenza dei migliori corridori, unitamente ad un percorso spettacolare e competitivo, spiega Rai Pubblicità, fanno ipotizzare una crescita dell’ascolto, che nel 2015 ha registrato picchi di quasi 3,5 milioni di individui con una share del 43,7% sul target uomini e una copertura di oltre 20 milioni di contatti netti. (Fonte Auditel/Nielsen Tam).

Numeri ulteriormente arricchiti dall’apporto del digital attraverso lo streaming live della tappa che approccia un pubblico giovane e value e che ha raggiunto nell’edizione 2015 oltre 2 milioni di streaming con una quota del 60% di 35-54enni (fonte dati 2015 Rai Pubblicità e Audiweb).

La proposta commerciale di Rai Pubblicità, che sarà declinata su televisione, radio e digitale, è modulare e flessibile, per rispondere alle diverse soglie di investimento con cpg altamente competitivi.

Sul lato televisivo è stata realizzata una matrice che incrocia il crescendo di interesse all’avvicinarsi dell’arrivo con il calendario sportivo delle 21 tappe divise in 3 gruppi Gold, Silver e Bronze. L’offerta commerciale, declinata sui diversi format pubblicitari, oltre alla tabellare caratterizzata da un modulo per singola tappa composto da 11 spot da 15”, disponibili anche per box e advideo, capaci di garantire un ottimale presidio giornaliero dell’evento, prevede anche la possibilità di una sponsorizzazione ad hoc, chiamata Flexi Sponsor, composta da billboard a totale copertura a cui si possono aggiungere split screen e in spot a gruppi di 7 tappe.

Anche la radio e il digital seguiranno la kermesse rosa. Rai Radio 1 trasmetterà la diretta della fase finale delle tappe caratterizzate dalle “motocronache” che raccontano il Giro a pochi centimetri dai protagonisti. Collegandosi a Rai.Tv, invece, l’utente vedrà in simulcast con Rai 3 ogni minuto della tappa e con l‘applicazione di Rai.tv avrà la possibilità di rivedere le immagini con video on demand sui vari device.

Il promo ufficiale del Giro d’Italia 2016: