31 marzo 2016 | 18:03

Scommettere sull’all news collegato al digitale è fondamentale, ma occorre andare oltre gli stereotipi, dice il direttore di Rainews 24, Di Bella. Berlinguer (Tg3): dobbiamo meritarci il rinnovo della concessione per il servizio pubblico

“La sfida dell’all news collegata al web è una sfida in prospettiva. Scommettere sul futuro è fondamentale perchè sempre di più la gente si informa dal web”. Lo ha detto Antonio Di Bella direttore di Rainews 24 durante il convegno ‘InformeRai’ alla Camera dei deputati.

Antonio Di Bella

“Dobbiamo contestualizzare, approfondire con dei richiami al web”, ha detto Di Bella. “In questo momento storico essere lasciati dominio del mercato ci renderebbe tutti più poveri. Non basta raccontare un fatto ma capire, spiegare e andare al di là degli stereotipi”.

“Il servizio pubblico deve continuare ad esistere”, ha aggiunto Bianca Berlinguer, direttore del Tg3, ”ma penso anche che tutti noi dobbiamo meritarci il rinnovo di questa concessione”.

Bianca Berlinguer, direttore del Tg3 (foto Olycom)

Bianca Berlinguer, direttore del Tg3 (foto Olycom)

“Il rapporto con i telespettatori è molto cambiato – ha proseguito il direttore del Tg3 – e deve essere rinnovato al di là del risultato d’ascolto. Chi lavora dentro la Rai e la classe politica devono interrogarsi su come deve essere il servizio pubblico in Italia. L’informazione non deve essere né conformista né omologata, bisogna indagare la complessità. Il vero ruolo dell’informazione è rappresentare un dibattito tra soggetti e soluzioni alternative”.

“La nostra difficoltà”, ha aggiunto Fabio Mucciante, direttore di Radio1, ”sta nel saper coniugare la velocità di dare notizia con la velocità di verifica della notizia. Ma siamo convinti di poter cavalcare il cambiamento di comunicazione in atto perchè capaci di
rinnovare il nostro linguaggio, di presidiare diverse piattaforme, anche digitali, perchè capaci di integrazione con i social network, fondamentali per il sistema informativo”.