Radio

05 aprile 2016 | 10:44

I numeri di Tavolo Editori Radio, la società guidata da Nicola Sinisi che dall’anno prossimo rileverà l’audience radiofonica: 110mila euro di capitale, 17 membri nel Cda, delibere con l’80% del consenso, presidenza a rotazione annuale

Come noto è stata costituita a Milano, venerdì 1° aprile u.s., la società Tavolo Editori Radio srl che ha per oggetto la “realizzazione (a decorrere dal 2017), oggettiva e imparziale, di un sistema di ricerche proprietario finalizzato a misurare l’ascolto del mezzo radio e delle emittenti radiofoniche, in tutte le loro caratteristiche tecnologiche e territoriali, su tutte le piattaforme trasmissive”.

Nicola Sinisi

Nicola Sinisi

Una nota di Aeranti-Corallo ci permette di capire meglio come funziona la nuova società che, si legge, favorirà l’accesso ai servizi di rilevazione da parte di tutti gli editori radiofonici che operano in Italia, indipendentemente dalla loro diretta o indiretta partecipazione alla società, a parità di condizioni e di trattamento.
I costi dell’indagine dovranno incidere sul fatturato dell’industria radiofonica in misura non dissimile dall’incidenza delle altre currency sui fatturati dei relativi comparti.
La società, di cui è stato nominato quale primo presidente del Cda (incarico statutariamente previsto a rotazione annuale) il dott. Nicola Sinisi, direttore della radiofonia Rai, ha un capitale sociale di complessivi Euro 110.000,00. Tale capitale è stato sottoscritto (tenendo conto della presenza sul mercato in base agli attuali dati di ascolto e ai relativi fatturati) per il 70% da emittenti radiofoniche nazionali (RAI e la maggior parte delle radio nazionali private) e per il 30% dalle associazioni di categoria delle emittenti radiofoniche locali (per il 15% da parte di Aeranti-Corallo e per l’altro 15% da parte della Associazione Radio FRT).
In particolare il capitale sociale della società (come si è detto, di complessivi Euro 110.000,00) è così suddiviso:
1) RAI: Euro 17.380,00.
2) AERANTI-CORALLO: Euro 16.500,00.
3) Associazione Radio FRT: Euro 16.500,00.
4) RB1 (controllante di Finelco: Radio Studio 105, RMC, Virgin Radio): Euro 13.860,00.
5) ELEMEDIA (Radio Dee Jay, Capital, M2o): Euro 13.750,00.
6) RTL 102,500: Euro 8.030,00.
7) RDS: Euro 6.270,00.
8) RADIO ITALIA SOLO MUSICA ITALIANA: Euro 6.050,00.
9) IL SOLE 24 ORE (Radio 24): Euro 3.960,00.
10) RADIO KISS KISS: Euro 3.960,00.
11) RTI (Radio One o One): Euro 3.740,00.

 

Per una ampia serie di tipologie di decisioni l’assemblea della società delibera con la presenza e con il voto favorevole dell’80% del capitale sociale (sicché il voto dell’emittenza radiofonica locale è determinante per l‘assunzione di tali decisioni).
E’ necessaria tale maggioranza, tra le altre, nelle seguenti ipotesi:
- modifiche dell’atto costitutivo e dello statuto;
- aumento di capitale sociale;
- tipologie, modalità e preventivi di spesa delle indagini di mercato e tra queste, a titolo esemplificativo e non esaustivo, la ricerca quantitativa e qualitativa dell’ascolto radiofonico in Italia;
- approvazione del documento che dispone e regolamenta la gara contenente l’indicazione delle metodologie dell’indagine, la determinazione dei criteri per l’individuazione del soggetto/soggetti che realizzerà/realizzeranno l’indagine ricorrendo a procedure selettive trasparenti, sulla base delle proposte del Comitato Tecnico, nonché la determinazione dei modi, termini e condizioni per la divulgazione dei dati relativi ai risultati della ricerca;
- la scelta del soggetto/soggetti che realizzerà/realizzeranno l’indagine conferendo formale e specifico mandato in tal senso al Presidente e/o a Consiglieri appositamente individuati;
- la scelta del soggetto che realizzerà il nastro di pianificazione nonché le modalità di realizzazione dello stesso;
- l’utilizzazione della denominazione e del marchio dell’indagine;
- la determinazione dei criteri di ripartizione del costo della ricerca, nonché la determinazione, secondo i criteri di equità e a parità di condizioni per le diverse categorie di utilizzatori, dei corrispettivi per i servizi e la fornitura dei dati.
Il Consiglio di amministrazione della società è composto da 17 membri.
Aeranti-Corallo ha 2 consiglieri di amministrazione. Sono stati nominati al riguardo l’avv. Marco Rossignoli e la dott.ssa Alessia Caricato.
Il Comitato Tecnico sarà composto di 16 membri (di cui due di Aeranti-Corallo).
I due componenti del Comitato Tecnico espressione di Aeranti-Corallo saranno Fabrizio Berrini e Gianni Prandi.
Aeranti-Corallo esprime soddisfazione per la costituzione della società, che permetterà a tutte le componenti del comparto radiofonico (emittenza nazionale e locale; pubblica e privata; commerciale e comunitaria) di condividere le metodologie di realizzazione delle ricerche sull’ascolto radiofonico.