Manager

06 aprile 2016 | 18:35

Paolo Pigni confermato direttore generale di Fondazione Sacra Famiglia Onlus fino al 2020

Paolo Pigni confermato direttore generale di Fondazione Sacra Famiglia Onlus fino al 2020.

Come riporta una nota, la Fondazione Sacra Famiglia Onlus, che da 120 anni garantisce cure continuative a persone con disabilità complesse e ad anziani non autosufficienti, annuncia la conferma di Paolo Pigni nel ruolo di direttore generale per il prossimo quadriennio, fino al 2020.

Paolo Pigni

Pigni è alla guida di Sacra Famiglia dal 2012 e vanta una lunga esperienza manageriale nella sanità e pubblica amministrazione: prima nell’Ospedale di Garbagnate, poi nell’Asl Milano 1, quindi alla direzione del Dipartimento Amministrativo dell’Azienda Ospedaliera di Legnano. Paolo Pigni ha lavorato anche negli enti locali come Direttore Generale del Comune di Castellanza e della Provincia di Belluno.

“Sono orgoglioso di poter guidare Fondazione Sacra Famiglia Onlus per i prossimi quattro anni – ha dichiarato Paolo Pigni – perché significa che il lavoro che ho soltanto iniziato è stato apprezzato. La fiducia del Consiglio di Amministrazione mi dà nuovi stimoli per affrontare le tante sfide che ci attendono per il futuro: per me Sacra Famiglia è diventata una seconda grande famiglia a cui cerco di garantire il meglio possibile ogni giorno. Lavorare in un contesto così complesso è difficile, ma sa riempierti di una soddisfazione unica. Il nostro obiettivo è quello di disegnare un’offerta nel campo socio-assistenziale diversa e nuova rispetto quanto sino ad oggi disponibile e che troppo spesso non sa o non può occuparsi dei tanti anziani e disabili che necessitano di una presa in carico globale, prima ancora che di specifiche prestazioni”.

Fondazione Sacra Famiglia Onlus dal 1896 è in prima linea nell’assistenza e nella cura delle fragilità. Il 2016 è un anno importante per Sacra Famiglia che a giugno festeggerà i 120 anni di attività. Non solo, ma la Chiesa della Fondazione a Cesano Boscone, in occasione del Giubileo Straordinario, è stata scelta come Porta della Misericordia, insieme al Duomo e a Sant’Ambrogio.