Siamo in Italia per investire non per ridurre gli organici, dice Vivendi commentando le voci sui possibili tagli in Telecom Italia

Vivendi “e’ in Italia per sviluppare e investire nel lungo periodo e non per ridurre l’organico”. E’ quanto precisa in una nota Vivendi in merito alle indiscrezioni di possibili tagli all’organico di Telecom Italia, di cui il colosso dei media francese e’ il primo azionista con il 24,9%.

Arnaud de Puyfontaine, ceo di Vivendi (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Diritti tv del calcio: giornate decisive, Agcm chiede spiegazioni a Mediapro

Il contratto degli Enti locali apre al ‘giornalista pubblico’. Fnsi: risultato importante

Blitz di Forza Nuova negli studi televisivi di La7