08 aprile 2016 | 16:48

Yahoo posticipa di una settimana la scadenza per la presentazione delle offerte. Tra i pretendenti, Verizon pronta a mettere sul piatto 8 miliardi di dollari

Yahoo! avrebbe posticipato la scadenza per la presentazione delle offerte di acquisto di una settimana, spostandola dall’11 al 18 aprile. Lo riporta la stampa specializzata internazionale, sottolineando che i vertici della compagnia, Marissa Mayer compresa, stanno incontrando i potenziali acquirenti.

Tra questi Verizon sarebbe pronta a presentare un’offerta già la prossima settimana, mettendo sul piatto 8 miliardi di dollari. Nella lista dei potenziali pretendenti figurerebbero anche Alphabet, la holding che controlla Google, Time e diversi gruppi di private equity, come Bain e Tpg.

Marissa Mayer

Marissa Mayer, Ceo Yahoo (foto Olycom)

A far gola non è certo il motore di ricerca, bensì un portafoglio di 6 mila brevetti (in settori che vanno dalla telefonia mobile alla pubblicità online) che, secondo le stime del New York Post, varrebbe 4 miliardi di dollari. Al momento non è noto quali e quanti brevetti intenda mettere sul mercato l’azienda, e nessun gruppo si è finora proposto come acquirente solo per questi ultimi, anche se, sempre secondo il New York Post, Microsoft, Amazon, Salesforce e LinkedIn starebbero seguendo il piano di dismissioni con molta attenzione.