Manager

11 aprile 2016 | 11:44

Matteo Savelli, amministratore delegato di Toremar

In occasione dell’approvazione del bilancio di esercizio 2015, l’amministratore delegato di Toremar, Achille Onorato, pur mantenendo importanti deleghe all’interno della compagnia, ha ceduto il timone a Matteo Savelli, attuale direttore generale.

Matteo Savelli, ad Toremar

Come ricorda una nota, Matteo Savelli inizia la sua carriera in Moby nel 2007 a fianco del comandante d’armamento, attuale direttore generale di Moby, Giuseppe Savarese. Con l’acquisizione di Toremar, nel 2012, entra nel consiglio di amministrazione della compagnia e assume il ruolo di direttore operativo della flotta e di Dpa di quest’ultima. Nel febbraio 2015 viene nominato direttore generale.

“Sono orgoglioso di ricoprire questo ruolo all’interno della compagnia – afferma Matteo Savelli – nella quale, dal 2012, sono impegnato in prima persona. Toremar, insieme a Tirrenia e MOBY, fa parte di un Gruppo che è in grado di offrire una flotta all’avanguardia attiva 24 ore su 24 per 365 giorni, che punta a soddisfare al meglio le esigenze dei propri clienti.

Toremar oggi è la Compagnia di riferimento per i toscani, con una puntualità che sfiora il 100% e navi che si distinguono per la loro accoglienza. Toremar, grazie alle innumerevoli innovazioni tecnologiche di cui è stata dotata la flotta, è considerata la prima smart fleet del mondo. Tutto ciò è stato reso possibile grazie ad un costante impegno nel dialogo con i territori che abbiamo l’onore di servire, nel pieno rispetto del contratto di servizio con la Regione Toscana”.

Toremar (Toscana Regionale Marittima S.p.A.), la Compagnia del Gruppo Onorato Armatori con sede a Livorno, dal 1975 collega la costa della Toscana e le isole del suo Arcipelago, nello specifico Elba, Giglio, Capraia, Gorgona, Pianosa e Giannutri, con sette traghetti e un mezzo veloce.