12 aprile 2016 | 18:22

Facebook cambia policy e consente a editori, celebrities e brand di condividere contenuti sponsorizzati

Facebook cambia la sua policy pubblicitaria e si apre ai contenuti sponsorizzati. A riportarlo è il sito TheDrum che ha segnalato la novità attiva dall’8 aprile scorso, che renderà più facile per brand e editori ricavare profitti dai contenuti condivisi sul social network.

Con le nuove regole, coloro che possiedono delle pagine certificate, di solito editori, brand e celebrità, potranno condividere contenuti sponsorizzati, dai testi ai video, con la possibilità di inserire nella menzione il riferimento a un altro brand o sponsor. Accanto a questa prima novità, secondo quanto riporta il sito, il social starebbe anche pensando all’introduzione di un tool che consenta di taggare lo sposor che sta dietro al contenuto in questione.

L’annuncio arriva direttamente da Clare Rubin, product manager, e Nick Grudin, vp of partnership a Facebook, che hanno parlato di un aggiornamento richiesto già da tempo da più parti, dalle media company, fino ai personaggi pubblici, passando dagli stessi marketers, davanti alla crescente importanza assunta dal brended content nel panorama media. “In questo modo, hanno spiegato, editori e influencer saranno incentivati a condividere contenuti di migliore qualità”.

Tuttavia ha precisato il social, non tutti i tipi di contenuti sponsorizzati saranno accettati, a cominciare ad esempio dai pre roll ads.