New media

15 aprile 2016 | 17:40

Paolo Ainio: con Mondadori tutto bene e con la vendita dei media potrebbero arrivare investimenti nel commercio on line. Intanto nel Cda di Banzai entrano Berger, Bernasconi, Pierdicchi e Rossano

“Non posso che ripetere le dichiarazioni positive che sono venute da Mondadori: non abbiamo venduto, ma le cose vanno benissimo”. Lo afferma il fondatore di Banzai, Paolo Ainio, interpellato dai giornalisti sulle trattative per la vendita alla casa editrice di Segrate della parte ‘media’ del gruppo on line.

L’esclusiva con Mondadori – scrive Ansa – scade il 30 aprile “e se la prorogheremo lo vedremo allora. Il nostro Cda non ha finora deliberato nulla, abbiamo solo deciso di approfondire le proposte che ci sono arrivate, la più interessante delle quali era quella di Mondadori”, aggiunge Ainio. In caso di cessione, che appare sempre più probabile e che al momento non comprende le due testate ‘Giornalettismo’ e ‘il Post’ (del quale Banzai detiene il 38%), il gruppo potrebbe “reinvestire nell’ulteriore sviluppo del commercio on line, che in Italia cresce più velocemente rispetto alla media europea”, spiega Ainio a margine dell’assemblea di Banzai. Non escluso l’interesse anche per acquisizioni nel comparto.

Paolo Ainio in occasione del collocamento di Banzai in Borsa (foto Repubblica)

Paolo Ainio in occasione del collocamento di Banzai in Borsa (foto Repubblica)


____________________

Ecco la nota di Banzai al termine dell’assemblea degli azionisti di ieri, 14 aprile 2016.

L’Assemblea degli Azionisti di Banzai, prima piattaforma nazionale di e-Commerce e tra i principali editori digitali in Italia, si è riunita in data odierna in seduta ordinaria e straordinaria.
Nomina del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale
L’Assemblea, convocata per deliberare, tra l’altro, in merito al rinnovo del Consiglio di Amministrazione ha stabilito in 9 il numero dei relativi componenti e nominato: Paolo Ainio (Presidente), Pietro Scott Jovane, Pietro Boroli, Matteo Bruno Renzulli, Andrea Biasco, Pierluigi Bernasconi, Maria Pierdicchi, Roland Berger, Serenella Rossano. Il Consiglio resterà in carica per il triennio 2016-2018.
L’Assemblea ha altresì nominato il Collegio Sindacale per il triennio 2016-2018, che risulta composto da: Francesco Perrini – Presidente, Stefania Bettoni – Sindaco Effettivo, Gabriella Chersicla – Sindaco Effettivo, Beatrice Gallì – Sindaco Supplente, Luca Zoani – Sindaco Supplente.
Tutti i membri del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale sono stati eletti sulla base dell’unica lista presentata congiuntamente dai soci Paolo Ainio (titolare anche tramite Arepo Fiduciaria S.p.A. del 21,29% del capitale sociale), Pups Srl (0,55%), Arepo BZ Sarl (20,99%), Vis Value Partecipazioni Srl (4,44%) e Micheli Associati Srl (4,23%).
L’Assemblea ha altresì deliberato i compensi spettanti al Consiglio di Amministrazione e al Collegio Sindacale. Sono state dichiarate dagli Amministratori le seguenti partecipazioni azionarie detenute in Banzai SpA al momento della nomina: Paolo Ainio, direttamente ed indirettamente tramite Pups S.r.l. e Arepo Fiduciaria S.p.A.n. 8.990.736 (pari al 21,91% del capitale sociale), Pietro Scott Jovane n. 8.000 (pari al 0,02% del capitale sociale), Pietro Boroli, direttamente ed indirettamente tramite Vis Value S.r.l. 1.821.500 (pari al 4,44% del capitale sociale).

I Curricula Vitae di Amministratori e Sindaci sono disponibili sul sito www.banzai.it, sezione Governance.
Il nuovo Consiglio di Amministrazione, riunitosi al termine dell’Assemblea, ha nominato Pietro Scott Jovane Amministratore Delegato della Società.
Il Consiglio ha inoltre provveduto ad accertare la sussistenza dei requisiti di indipendenza del previsti dagli articoli 148, c. 3 e 147-ter, c. 4 del T.U.F. e dal Codice di Autodisciplina adottato da Borsa Italiana in capo agli amministratori Maria Pierdicchi, Roland Berger e Serenella Rossano. Nell’effettuare la propria valutazione sulla sussistenza dei requisiti di indipendenza ai sensi del Codice di Autodisciplina, il Consiglio ha adottato i medesimi criteri di valutazione in esso indicati; il Collegio Sindacale ha, a sua volta, verificato la corretta applicazione dei criteri adottati dal Consiglio di Amministrazione.

Il Consiglio ha altresì accertato la sussistenza dei requisiti di indipendenza in capo a tutti i membri del Collegio Sindacale.
Il Consiglio di amministrazione, così come previsto dal Codice di Autodisciplina ha nominato:

Comitato Controllo e Rischi e Parti Correlate: Serenella Rossano (Amministratore Indipendente) con funzioni di Presidente, Roland Berger (Amministratore Indipendente), Maria Pierdicchi (Amministratore Indipendente);
Comitato per la Remunerazione: Roland Berger (Presidente), Pierluigi Bernasconi, Serenella Rossano (Amministratore Indipendente).
Organismo di Vigilanza: Jean – Paule Castagno (Presidente), Fabio Meda e Stefania Bettoni
Lead Independent Director: Maria Pierdicchi (Amministratore Indipendente)
Pietro Scott Jovane Amministratore incaricato del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi
Emanuele Romussi quale Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari.
Bilancio al 31 dicembre 2015

L’Assemblea ha preso visione del Bilancio consolidato e ha esaminato e approvato il Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2015, deliberando di riportare a nuovo la perdita netta dell’esercizio pari a -3,51 milioni di euro.

Relazione sulla Remunerazione ex art. 123-ter D. Lgs. 58/98

L’Assemblea ha approvato la Prima Sezione della Relazione sulla Remunerazione degli Amministratori e dei Dirigenti con responsabilità strategiche prevista dall’art. 123-ter del D. Lgs. 58/98.

Autorizzazione all’acquisto e disposizione di azioni proprie

L’Assemblea ha autorizzato il rinnovo del programma di acquisto e disposizione di azioni proprie, previa revoca dell’autorizzazione assunta dall’Assemblea del 6 novembre 2014. Le principali caratteristiche del programma sono:

- durata massima consentita per l’acquisto dalla legislazione vigente (18 mesi a far data dalla delibera assembleare), mentre per la disposizione viene richiesta senza limiti temporali;

- l’acquisto di un numero massimo di azioni ordinarie il cui valore nominale non ecceda la quinta parte dell’intero capitale, incluse le azioni possedute dalla Società e dalle società controllate (fermi restando i limiti degli utili distribuibili e delle riserve disponibili risultanti dall’ultimo bilancio approvato al momento dell’effettuazione di ciascuna operazione in conformità all’art. 2357, c. 3, c.c.);

- prezzo di acquisto non inferiore del 20% né superiore del 10% rispetto al prezzo di riferimento registrato dal titolo nel giorno di Borsa precedente ogni singolo acquisto.

L’autorizzazione ha le seguenti finalità: i) sostegno della liquidità ed efficienza del mercato e costituzione del c.d. “magazzino titoli”, ivi incluso l’impiego delle azioni proprie acquistate; ii) utilizzo di azioni proprie quale corrispettivo in operazioni straordinarie, anche di scambio di partecipazioni, con altri soggetti nell’ambito di operazioni di interesse della Società; iii) destinare le azioni proprie ai programmi di distribuzione, a titolo oneroso o gratuito, di opzioni su azioni o di azioni della Società ad amministratori, dipendenti e collaboratori della Società o di società dalla stessa controllate, nonché da programmi di assegnazione gratuita di azioni ai beneficiari individuati nell’ambito di detti programmi.

Il Consiglio potrà disporre delle azioni acquistate stabilendo il prezzo e le modalità di disposizione ed effettuando ogni registrazione contabile necessaria o opportuna, nel rispetto delle disposizioni di legge e di regolamento e dei principi contabili di volta in volta applicabili.

Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di avviare il programma di acquisto di azioni proprie fino al 20% del capitale sociale, in forza dell’autorizzazione conferita dall’Assemblea in data odierna.

Alla data odierna il totale delle azioni proprie in portafoglio ammonta a n. 282.250 azioni, pari allo 0,68% del capitale sociale.

Piano di Stock-Option 2016-2018, Piano di Stock Grant 2016-2018 e aumento di capitale

L’Assemblea ha deliberato:

- l’approvazione di un Piano di Stock Option avente ad oggetto azioni ordinarie Banzai denominato “Piano di Stock-Option 2016-2018″, riservato agli amministratori esecutivi, ai dipendenti e ai collaboratori di Banzai S.p.A. e delle società da questa controllate;

- in seduta Straordinaria, l’approvazione di un aumento di capitale sociale a pagamento, in via scindibile, con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell’art. 2441, comma 4, secondo periodo, cod. civ., per un importo complessivo di massimi nominali Euro 34.000, mediante emissione, anche in più riprese, di massime n. 1.700.000 azioni ordinarie prive del valore nominale, riservato ai beneficiari del “Piano di Stock Option 2016-2018″, e conseguente modifica dell’art. 5 dello statuto sociale, previa revoca, per la parte non esercitata, dell’aumento di capitale sociale deliberato dall’Assemblea straordinaria del 22 dicembre 2014;
- l’approvazione di un Piano di Stock Grant denominato “Piano di Stock-Grant 2016-2018″ avente ad oggetto azioni ordinarie Banzai riservato agli amministratori esecutivi, ai dipendenti e ai collaboratori di Banzai S.p.A. e delle società da questa controllate.

Tali Piani hanno la finalità di allineare gli interessi del management con quelli degli azionisti, perseguendo l’obiettivo prioritario della creazione di valore e salvaguardia del patrimonio aziendale in un orizzonte di medio-lungo periodo, nonché di favorire la retention delle risorse chiave all’interno dell’organizzazione e la continuità dei risultati aziendali, evitando un’eccessiva focalizzazione sui risultati di breve periodo.

Il Verbale assembleare e il Rendiconto sintetico delle votazioni saranno messi a disposizione del pubblico nei termini e con le modalità previste dalla normativa vigente.

Modifica al Calendario Societario

Banzai rende noto che la riunione del Consiglio di Amministrazione per l’approvazione dei ricavi preliminari al 30 giugno 2016 è posticipata al 21 luglio e la riunione per l’approvazione della Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2016 è posticipata al 14 settembre 2016.

Conference Call ricavi preliminari al 31 marzo 2016

Si informa che alle ore 16,00 (CET) del 21 aprile si terrà una conference call durante la quale il management di Banzai presenterà i ricavi preliminari al 31 marzo 2016. I dettagli per partecipare alla conference call sono disponibili sul sito alla sezione http://investors.banzai.it/investors/risultati-presentazioni

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Emanuele Romussi, dichiara, ai sensi del comma 2 dell’articolo 154-bis del Testo Unico della Finanza, che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.

Il comunicato stampa è disponibile sui siti www.banzai.it e www.1info.it

Banzai è l’azienda leader dell’e-Commerce italiano. Fondata da Paolo Ainio e quotata dal 2015 sul segmento STAR di Borsa Italiana, è una delle più importanti Internet Company del Paese, con ricavi pari a 235 milioni di euro e GMV11 (Gross Merchandise Volume) pari a 260 milioni di euro nel 2015. ePRICE è uno dei principali negozi online italiani, specializzato nella vendita di prodotti high-tech (elettronica) e leader nel segmento dei grandi elettrodomestici venduti online. Con oltre due milioni di clienti registrati, SaldiPrivati è uno dei più importanti outlet online di abbigliamento, calzature, accessori e prodotti per la casa e la famiglia. I due brand condividono un network di oltre 100 Pick&Pay distribuiti in 89 città, punti di ritiro e di pagamento che uniscono i vantaggi di acquistare online con la comodità e la sicurezza del negozio sotto casa. Ogni mese, 17.5 milioni di utenti medi unici visitano i siti e-Commerce e media di Banzai, che comprendono, tra l’altro, ePRICE, SaldiPrivati, Giallo Zafferano, Pianeta Donna, Studenti, ilPost e Liquida. Grazie ad un’offerta unica e innovativa, Banzai rappresenta un canale distributivo per migliaia di brand e un canale di comunicazione per oltre 450 investitori pubblicitari. È una realtà in forte crescita e focalizzata al 100% nello sviluppo digitale del nostro Paese.