15 aprile 2016 | 16:40

Auditel valuta offerte di consulenze internazionali

Il consiglio di amministrazione di Auditel ha deciso di fare un giro di consultazioni a livello internazionale per individuare possibili fornitori per la realizzazione di un nuovo sistema di misurazione che tenga conto delle diverse piattaforme trasmissive che oggi caratterizzano l’offerta di contenuti. Un sistema capace di lavorare sul tivù rating e sull’on line rating.

Andrea Imperiali, presidente Auditel

La decisione fa parte del progetto di rinnovamento di Auditel varato con il cambio di governance della società controllata dall’Upa, dai maggiori gruppi televisivi e dagli operatori del mercato della comunicazione, e con l’arrivo alla presidenza di Andrea Imperiali, un progetto per tenere dietro alle continue novità che si registrano nel mondo dei media e per fornire agli utenti pubblicitari informazioni sempre più approfondite e sofisticate.

Attualmente, e da sempre, tutto il lavoro di rilevazione è affidato a Nielsen che è molto impegnata nel lavoro sulle famiglie dei meter, per la classica rilevazione degli ascolti televisivi, con l’obbiettivo di arrivare entro luglio all’operatività di 15.600 meter che comporranno l’agognato superpannel.