15 aprile 2016 | 14:56

Il Comitato per Roma 2024 incontra gli studenti dell’Università La Sapienza. Montezemolo: abbiamo bisogno di voi. Il rettore, Gaudio: pieno appoggio alla candidatura. Malagò: se vinciamo 17mila italiani troveranno lavoro

di Quintiliano Giampietro - Il Comitato di Roma 2024 ha incontrato oggi a Roma gli studenti dell’Università La Sapienza. “Abbiamo bisogno del vostro del supporto”, l’appello del presidente Luca Cordero di Montezemolo. E il rettore, Eugenio Gaudio, ha confermato il pieno appoggio alla candidatura.

Il titolo dell’incontro è eloquente: “Racconti di un sogno olimpico”. Anche la Sapienza scende in campo per la grande sfida che proverà a riportare i Giochi a Roma tra otto anni. Lo ribadisce al comitato promotore capitanato da Luca di Montezemolo, il rettore dell’ateneo capitolino Eugenio Gaudio nell’aula Magna del Rettorato, alla presenza di circa 900 studenti di varie facoltà.

“Il nostro sostegno ha una doppia natura: innanzitutto culturale perchè lo sport e le Olimpiadi in particolare sono sempre stati un veicolo di pace e tolleranza fra i popoli. Inoltre per Roma è un’occasione unica di rilancio in termini occupazionali, di progettualità e urbanistici. Insomma una vetrina mondiale. Noi ci crediamo”.

Luca Cordero di Montezemolo ricorda gli effetti benefici dei Giochi del 60′ e si rivolge agli studenti: “a voi chiediamo un grande supporto di convinzione e promozione, siamo pronti a finanziare le vostre idee”. Proprio in questa ottica, firmata una lettera d’intenti tra dal numero uno del comitato promotore e la Sapienza, che prevede lo sviluppo dei progetti di start-up e imprese del territorio.

Montezemolo assicura massima trasparenza e sottolinea come i costi saranno attenuati dalla disponibilità del 70% degli impianti esistenti. In caso di vittoria, il Comitato incasserà 1 miliardo e 800 milioni dal Cio. Il centro stampa verrà creato nei pressi della Rai a Saxa Rubra.

Al termine della rassegna a cinque cerchi il villaggio olimpico, previsto a Tor Vergata, diventerà un campus universitario. Nella stessa area verrà costruito il nuovo palazzetto dello sport.

Chiede fiducia e diffonde ottimismo anche il presidente del Coni Giovanni Malagò: “Ognuno di voi potrà trovare un’occupazione nel nostro mondo. Se vinciamo questa sfida 17mila italiani troveranno lavoro, 1.500 in pianta stabile. E l’1,7% del Pil rappresentato dallo sport è destinato ad aumentare”.