18 aprile 2016 | 17:23

Per il 60% degli italiani la responsabilità dell’omicidio di Giulio Regeni è imputabile alle istituzioni egiziane. L’analisi Ispi (INFOGRAFICHE)

La maggioranza degli italiani (60%) attribuisce la responsabilità dell’omicidio di Giulio Regeni avvenuto al Cairo, in Egitto, a membri delle istituzioni egiziane. Ma è incerta circa il diretto coinvolgimento del Governo del paese (solo il 30% lo crede). Lo svela la settima rilevazione Ispi/RaiNews24 realizzata da Ipsos.

Chi è, secondo lei, responsabile dell’omicidio Regeni?

Una spaccatura simile si registra nel giudizio degli intervistati sull’operato del Governo italiano, rivelano Rainews e Ispi. Il 42%, infatti, lo valuta positivo, ma il 45% lo valuta negativo. Giudizio, invece, nettamente positivo (59%) quanto alla scelta di richiamare in Italia l’ambasciatore al Cairo, Maurizio Massari. Inoltre, la maggioranza degli intervistati sembra propendere per ulteriori misure, in particolare nel settore del turismo. Il 55% degli intervistati, in particolare, chiede maggiori ritorsioni, specie per impedire il turismo italiano in Egitto (30%, mentre l’11% chiede di avviare sanzioni economiche e il 1$% di interrempoere le relazioni diplomatiche.

Come giudica l’operato del governo italiano sulla vicenda?

L’80% degli italiani, in questo momento, non andrebbe in vacanza in Egitto, di cui il 61% per motivi legati alla sicurezza e il 19% per motivi etici.