19 aprile 2016 | 17:15

Pieno di Vip e autorità per i vent’anni di Affaritaliani.it che rivede la grafica e lancia la funzionalità ‘fullscreen’. Il fondatore e direttore Angelo Maria Perrino: un giornale libero e indipendente nato in risposta ai grandi gruppi editoriali e al loro potere

Un grande party nell’unico salotto con il cielo di cristallo di Milano, tra la skyline mozzafiato dei grattacieli al tramonto e le guglie del Duomo quasi a portata di mano. E’ iniziata così, sui tetti della Galleria Vittorio Emanuele II, alla TownHouse Hotels, la festa per i vent’anni di Affaritaliani.it, il quotidiano online fondato e diretto da Angelo Maria Perrino.

Non a caso Affaritaliani.it ha scelto di brindare accanto al luogo simbolo della città, quel Duomo costruito con pazienza e fatica dai milanesi. Come ha ricordato il direttore e fondatore Angelo Maria Perrino “era l’11 aprile 1996 quando il tribunale cittadino accettò di accogliere nei suoi registri il primo giornale fatto di bit e non di atomi, un giornale libero e indipendente che nasceva anche in risposta all’irruzione dei grandi gruppi industriali e finanziari nelle proprietà editoriali, che venivano utilizzate come strumenti di potere e di pressione”.

“20 anni per un quotidiano generalista online indipendente rappresentano un’età notevole” ha commentato Luca Greco, ad di Affaritaliani.it, “il panorama delle news in‎ Italia e nel mondo è profondamente mutato, così come i modelli di business e la capacità di sopravvivenza e di sostenibilità economica e finanziaria degli editori e degli operatori media in generale.

‎Per I 20 anni abbiamo ripensato la grafica del nostro sito, già sviluppato in modalità responsive, rendendola più leggera e friendly, ma sempre tenendo in risalto le nostre aree “core” (Politica, Economia, Cronaca, Sport, Spettacolo, Cultura, Media e Tecnologie, Food e sezioni locali di Roma e Milano), sviluppato la nuova funzionalità “fullscreen”, per sfogliare il quotidiano online come fosse un cartaceo e realizzato un concorso per i 20 anni, con in palio 20 prodotti Samsung (Galaxy 7 e Galaxy tab pro) tra gli iscritti ad Affaritaliani.it. L’estrazione sarà il 6 giugno e per registrarsi, basta andare su http://concorso.affaritaliani.it

Siamo pronti per affrontare i prossimi 20 anni con una solidità in termini di posizionamento e lettori, oltre 3 milioni, di qualità, a livello nazionale, ‎e in termini gestionali, con qualità dei ricavi, ed equilibrio economico e finanziario, anche pensando a questo punto di allargare il perimetro industriale in sinergia con altri player media.


Una festa a cui hanno partecipato i protagonisti della politica e dell’economia, della comunicazione e dell’arte, della moda e della cultura. Primi fra tutti la coppia Daniela Santanché-Alessandro Sallusti, che ha smentito così tutte le voci di crisi.

Per brindare ad Affari c’erano poi il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala, il sindaco Giuliano Pisapia, accompagnato dal capo dell’Ufficio Stampa Giovanni Nani e dal portavoce Marco Dragone, gli assessori di Regione Lombardia Giulio Gallera e Mauro Parolini, il consigliere regionale Fabio Altitonante.

E ancora, Bruno Dapei, capo dello staff di Stefano Parisi ed ex presidente del consiglio provinciale, Mariastella Gelmini, capolista per Stefano Parisi e coordinatrice regionale di Forza Italia, Silvia Sardone e Alessandro De Chirico, candidati consiglieri comunali, Alessandro Morelli, capogruppo della Lega Nord in consiglio comunale e Claudio Borghi Aquilini, responsabile economico della Lega.

Ma la lista di vip presenti al compleanno di Affari si allunga: Corrado Passera con la moglie Giovanna Salza, Paolo Scaroni, vice presidente di Rothschild, il segretario generale del Sap Sindacato autonomo di Polizia, Gianni Tonelli, il magistrato Guido Salvini, il presidente di Fiera Spa Roberto Rettani accompagnato dalla direttrice delle relazioni esterne Piercarla Delpiano, il console di Milano Philip T. Reeker, il presidente della Comunità ebraica di Milano Milo Hasbani, il direttore di Miart, fiera d’arte moderna e contemporanea, Vincenzo De Bellis, lo chef Andrea Berton con la moglie Sandra Vecchi.

E ancora Bruno Marasá, responsabile della rappresentanza del Parlamento europeo in Nord Italia, Francesco Laera, addetto stampa della rappresentanza in Italia della Commissione europea, Fabrizio Fratus e Vincenzo Sofo del Think Tank “Il Talebano”, Daniela Iavarone, presidentessa degli Amici della Scala. Alfredo Pratolongo di Heineken Italia.

Dal mondo del giornalismo, delle pr e della comunicazione ecco David Pambianco, Salvatore Ippolito (Twitter), Daniele Chieffi (Eni), Paola Ruffo (La Perla), Enrico Verga (Il fatto quotidiano), Claudio Brachino (Videonews), Paolo Massari (Mediaset), Greg Cassel e Kaja Larsen (Cnn), Simonetta Saracino (Premio Campiello), Francesca Lovatelli Caetani (Double Malt Communication & Consulting), Raffaello Tonon, personaggio televisivo.