21 aprile 2016 | 18:23

Incomprensibile la multa a Mediaset e l’operazione Repubblica-Stampa viola le norme sull’editoria, dice Marina Berlusconi. Cairo? Un ottimo imprenditore, su Rcs sarà il mercato a decidere

“È francamente incomprensibile. Come si fa a penalizzare così chi, in un’industria dei media che fa molta fatica, investe e ha coraggio?”. Con queste parole Marina Berlusconi, presidente di Fininvest e Mediaset, ha commentato, in un’intervista al Corriere della Sera, la multa da 51 milioni di euro dell’Antitrust a Mediaset Premium per i diritti tv del calcio.

Marina Berlusconi (foto Olycom)

Marina Berlusconi (foto Olycom)

“I fatti parlano chiaro”, sentenzia Berlusconi. “Con Premium, Mediaset ha rotto un monopolio; ha offerto al pubblico un’alternativa; ha tenuto alto il valore dei diritti del calcio; ha investito centinaia di milioni di euro e valorizzato il digitale terrestre per l’intero Paese”.

“Solo sei mesi fa ci accusavano di smanie monopoliste quegli stessi che poi hanno fatto le nostre identiche mosse”, aggiunge Berlusconi. “Tra gli applausi, ovviamente”. Perché, la fusione per incorporazione della Stampa con Repubblica, secondo Marina Berlusconi, “ha una sua logica industriale. Solo che così com’è viola le norme sull’editoria”.

“Una simile concentrazione di potere mediatico, in un settore sensibile come quello dei quotidiani, in quali mani va a finire?”, si domanda il presidente di Mediaset. “In quelle del signor De Benedetti, un editore che”, secondo Berlusconi, “con la sua faziosità ha avvelenato vent’anni di storia italiana, già miracolato da una sentenza scandalosa che ci ha espropriato 500 milioni costringendoci praticamente a salvarlo dal crac”.

Sull’acquisizione di Banzai Media, Berlusconi ha detto: “mi pare che la trattativa proceda bene, ma è prematuro parlarne”; “Banzai Media ha il più forte team digitale presente sul mercato. Faremmo un bel salto”.

Marina Berlusconi commenta al Corriere anche l’offerta di Cairo per Rcs: “sarà chi di dovere, mercato compreso, a valutare. Posso solo dire che considero Cairo, e del resto
lo ha ampiamente dimostrato, un ottimo imprenditore e un ottimo gestore”, conclude Marina Berlusconi.

Sulla multa di 51,4 milioni di euro comminata dall’Antitrust a Mediaset Premium, Marina Berlusconi ha ribadito il concetto espresso nell’intervista al Corriere anche a margine dell’assemblea Mondadori: “è un provvedimento incredibile e ingiustamente punitivo”, riferisce l’Agi. Un provvedimento preso “nei confronti di un’azienda che ha avuto il coraggio di investire, che ha creato valore, che ha rotto un monopolio, che ha creato un’alternativa per il pubblico e per i tifosi che altrimenti non ci sarebbe stata”. “Credo che anche questa operazione con Vivendi – aggiunge la presidente di Fininvest -, l’acquisto di Premium, sia la dimostrazione più concreta del valore che Mediaset è stata in grado di creare partendo da zero”.