21 aprile 2016 | 12:24

Mashable taglia 30 giornalisti e abbandona le news generaliste per focalizzarsi su tecnologia e curiosità. Grazie all’editore della Cnn investimenti su video, real time, grafica e storytelling

Dopo aver licenziato 30 giornalisti (il 10% del suo staff, che conta circa 300 persone in tutto il mondo), Mashable scommette su video, storytelling, infografiche animate e illustrazioni per provare a crescere. Lo ha spiegato in un post Greg Gittrich, il nuovo editor in chief di Mashable, in cui si legge: “vogliamo rinforzare il team del real-time, arricchendo tutte le divisioni interne di capacità video e di visual storytelling”. Mentre per Mashable, che è tra i siti di news e curiosità tra i più letto al mondo, non sarà più centrale “focalizzarsi su notizie generaliste e di taglio globale”.

Pete Cashmore, fondatore e ceo di Mashable

Mashable si focalizzerà sulle sue attività core, che sono “storie che informano e intrattengono il lettore” al tempo stesso, ha precisato Gittrich, “storie che esplorano come la tecnologia crea e modella la cultura di oggi, e storie così uniche da poter essere lette solo su Mashable”.

La decisione di investire in contenuti video, ha spiegato Usa Today, segue la raccolta di 15 milioni di dollari condotta per Mashable da Turner, la società di Time Warner che trasmatte la Cnn e altri canali Usa.

“Per rispondere a questi cambiamenti, dobbiamo riorganizzare il nostro team in un modo diverso”, aveva scritto il fondatore e ceo Pete Cashmore ai dipendenti qualche settimana fa, “siamo certi che questa sia la giusta direzione per Mashable”.