L’Huffington Post punta sulla realtà virtuale e acquista lo studio californiano Ryot per realizzare video a 360° per tutte le sue edizioni internazionali (VIDEO)

Huffington Post si apre ai video a 360° e annuncia l’acquisto di Ryot, studio di realtà virtuale. Non sono ancora chiari i termini dell’accordo, ma secondo quanto riporta il sito TechCrunch, l’operazione avrebbe un valore tra i 10 e i 15 milioni di dollari con Ryot, compagnia con sede a Los Angeles, fondata nel 2012 da Bryn Mooser e David Darg, che realizzerebbe i suoi video e contenuti per tutte le edizioni internazionali dell’Huffington Post, ma anche per altri portali di Aol, che dell’HuffPo è proprietario.

“Nel tempo abbiamo sperimentato tecnologie e piattaforme cercando nuove vie per coinvolgere i nostri lettori”, ha detto Arianna Huffington annunciando la partnership in un post sul suo blog, facendo eco a quanto spiegato dal fondatore Mooser, che ha ricordato come fin dalla sua nascita Ryot si è posta come obiettivo quello di animare le notizie e le storie, facendole sentire più vicine.

Sono diversi gli editori che ultimamente stanno puntando sulla realtà virtuale per coinvolgere di più i lettori, aprendo la strada anche a nuovi possibili guadagni pubblicitari. Come Condé Nast e Vice Media, o il New York Times che, ricorda The Drum, è stato uno dei primi giornali ad abbracciare la realtà virtuale con il lancio di una app di storytelling per mobile in grado di simulare ambienti immersivi.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Agcom, osservatorio media 1° trimestre: quotidiani in calo (-8,2%); tv maluccio Rai e Mediaset, cresce La7; boom social di Instagram

Radio, i nuovi dati di ascolto Ter online il 24 luglio. Rilevato il primo semestre 2018

Iliad, raggiunto un milione di clienti in meno di due mesi. Levi: tempi sorprendenti, rilanciamo l’offerta