02 maggio 2016 | 17:20

La libertà di stampa è sempre più in pericolo perchè controllata dalla politica, dice Susanna Camusso, segretario generale della Cgil, in una lettera alla Fnsi

“Lo stato della libertà di stampa è sempre più messa in pericolo”. Lo scrive Susanna Camusso, segretario generale della Cgil, in una lettera inviata al presidente e al segretario generale della Federazione nazionale della stampa, Giuseppe Giulietti e Raffaele Lorusso, alla vigilia della XXIII Giornata mondiale della libertà di stampa, scrive AdnKronos. “In Asia, come in Medio Oriente, Africa, Sud America, aumentano i regimi che impongono un controllo stringente – scrive Camusso – non solo sulla diffusione delle notizie ma anche sulle opinioni di editorialisti e opinionisti più o meno indipendenti,fino alla censura, se non il blocco, dei social network. La morsa dei regimi colpisce duramente i giornalisti che, troppo spesso, pagano un prezzo altissimo per le loro idee e opinioni”.

Susanna Camusso (foto Olycom)

“Anche nei Paesi democratici – prosegue il leader della Cgil – l’informazione è sempre più indirizzata e controllata dal potere politico. Gli strumenti sono meno rozzi e più sottili, utilizzano la finanza e le sovvenzioni pubbliche a editori spuri che mischiano informazione e affari. Il nostro Paese nel 2015 è addirittura al 77° posto nell’annuale classifica realizzata da Rsf, con un peggioramento rispetto all’anno precedente. A farne le spese sono i giornalisti che vedono il loro lavoro sempre più svalorizzato, deprezzato, decontrattualizzato e non tutelato”.

”Vediamo dunque con favore le vostre iniziative – continua Camusso nella lettera – e ci auguriamo che le istituzioni europee avviino un’iniziativa ufficiale per promuovere la libertà di informazione
dentro e ancor più fuori l’Unione. Auspichiamo inoltre che questa battaglia venga condotta, unitariamente, anche nel nostro Paese iniziando, a partire dai contratti di lavoro, a dare reali e concreti
diritti e tutele a tutti coloro che operano nel sistema informativo e culturale”, conclude il leader sindacale.