Manager

02 maggio 2016 | 18:41

Claudio Palmolungo, executive vice president dell’area Emea per Expert System

Claudio Palmolungo, executive vice president dell’area Emea per Expert System. Come spiega una nota del 27 aprile 2016, Expert System, società di sviluppo software semantici per la gestione strategica delle informazioni e dei big data, quotata sul mercato Aim di Borsa Italiana, annuncia la nomina di Claudio Palmolungo a executive vice president.

Palmolungo, che opererà dalla sede di Expert System di Parigi, avrà la responsabilità dello sviluppo strategico e della crescita del Gruppo in Europa.

“Mi hanno molto colpito la visione e la grande determinazione di Expert System che, con il proprio percorso di crescita, sta trasformando lo scenario europeo legato al mercato dei “big data”, ha dichiarato Palmolungo. “Poter contribuire al successo dell’azienda, rafforzandone ulteriormente il posizionamento in Europa, è una grande responsabilità ma anche motivo di profonda soddisfazione.”

Dopo un inizio di carriera in Magneti e Marelli France, Claudio Palmolungo è entrato in Accenture dove ha gestito progetti su scala europea, con incarichi di responsabilità in ambito commerciale, acquisti e supply chain per diversi settori (automotive, retail, mercato high tech e banche).

Nel 2006, è entrato in Store Electronic Systems, di cui è diventato Senior VP Head of International dal 2013. Ha contribuito allo sviluppo dei mercati al di fuori della Francia, creando in particolare filiali commerciali in Italia, Spagna, Canada e USA, e avviando dal nulla tutti i canali di vendita, sia diretta che indiretta.

“Claudio porta con sé leadership, grande esperienza e uno straordinario orientamento all’innovazione”, ha dichiarato Marco Varone, presidente e Cto di Expert System, commentando la nomina di Palmolungo. ”Elementi essenziali per la crescita globale di Expert System, in un mercato in crescita costante che ci vede in Europa come la realtà più grande e meglio posizionata nell’ambito dell’intelligenza artificiale per la gestione delle informazioni”.