04 maggio 2016 | 14:42

A giorni i bandi di gara per portare la banda larga nelle aree bianche di 6 regioni. Il sottosegretario allo Sviluppo economico, Giacomelli: investimenti al via in Lombardia, Veneto ed Emilia

Saranno pubblicati entro pochi giorni, e comunque entro maggio, i bandi di gara per la diffusione della banda larga nelle cosiddette aree a fallimento di mercato. Lo ha assicurato Antonello Giacomelli, sottosegretario del ministero dello Sviluppo economico con delega alle Comunicazioni, a margine di un evento organizzato da Facebook a Roma per le piccole e medie imprese italiane.

Antonello Giacomelli

“I bandi – ha detto Giacomelli – sono ora all’esame delle authority, è stata mandata a Bruxelles la notifica formale per il piano per la banda larga. Possono quindi partire gli investimenti in sei regioni: Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Abruzzo e Molise”.

Giacomelli, riferisce l’Agi, ha poi reso noto che il governo non entra nel dialogo in atto tra le parti su Sparkle e la banda larga in Italia. “E’ un punto sul quale ovviamente c’è attenzione”, ha detto, “ma non c’è alcun monitoraggio. Il dialogo tra le parti (Cassa depositi e prestiti, Telecom ed Enel, ndr) non attiene alla politica”.